Seconda ondata

Covid a Santa Maria Hoè, la fotografia del contagio. Nel weekend più controlli

I casi di positività al test da Covid-19 sono saliti a 8 e si sono altri 4 cittadini in sorveglianza attiva.

Covid a Santa Maria Hoè, la fotografia del contagio. Nel weekend più controlli
Meratese, 30 Ottobre 2020 ore 13:22

Rallenta l’aumento dei contagi da Covid a Santa Maria Hoè. Ma il sindaco Efrem Brambilla invita a non abbassare la guardia di fronte a quello che prevede essere “un lungo inverno”.

Covid, contagio più contenuto a Santa Maria Hoè

“A Santa Maria Hoè i casi di positività al test da Covid-19 sono saliti a 8 e abbiamo altri 4 cittadini in sorveglianza attiva. Dopo un esponenziale primo aumento di casi avvenuto il 16 ottobre, in cui avevamo rilevato in soli 2 giorni 5 contagi, dopo le disposizioni governative che hanno imposto un semi-lockdown, oggi l’aumento dei contagi risulta più contenuto. – ha spiegato il sindaco – Le norme dell’emergenza sanitaria che impongono chiusure sono le più efficaci ed immediate nel contrasto alla diffusione del virus, tuttavia limitano fortemente libertà personali, sono deleterie per tutto il nostro tessuto economico produttivo, distruggono una socialità necessaria in una realtà come la nostra. Dimostriamo di avere un forte senso civico e di essere in grado di autoregolamentarci autonomamente, senza la necessità di controlli e imposizioni. È fondamentale che ognuno di noi si autodetermini per adottare tutte le misure necessarie a contenere il rischio di diffusione del Coronavirus”.

Rispettare le regole

Dunque, l’invito a rispettare le regole. “Indossate mascherine, tenetevi sempre distanti dalle altre persone secondo quanto stabiliscono le regole, utilizzate guanti monouso o igienizzate con frequenza le vostre mani. Proteggete voi stessi e gli altri. Osservate altresì attentamente i divieti (proprio a Santa Maria Hoè il sindaco Brambilla aveva dovuto adottare il pugno di ferro in diverse occasioni, ndr). In questa maniera potremmo evitare un ulteriore lockdown totale che graverebbe pesantemente sulla vita economica e sociale di tutti noi”.

Più controlli nel weekend

In queste ultime settimane a Santa Maria Hoè è stato convocato per due volte il Centro Operativo Comunale,  di cui fanno parte entrambe le amministrazioni dell’Unione dei Comuni Lombarda della Valletta. “Ho nominato l’Assessore Daniel Fumagalli come Commissario Covid-19 di Santa Maria Hoè, ho inoltre con decreto ho rinnovato il Coc che oggi risulta composto dai seguenti elementi: Efrem Brambilla – sindaco e autorità locale di protezione civile; Vincenzo Barile – responsabile del servizio Polizia locale; Mario Cogliati – responsabile del servizio del territorio; Moneka Fumagalli – responsabile del servizio affari generali e istituzionali; Elena Scaccabarozzi – responsabile del servizio economico finanziario e tributario; Manuel Biffi – referente Gruppo Intercomunale dei volontari di Protezione civile della Valletta (in sostituzione Fausto Dami, in caso di assenza o impedimento). In queste riunioni in videoconferenza, con grande spirito di squadra e collaborazione, abbiamo condiviso con l’amministrazione di La Valletta Brianza diverse scelte per affrontare questa fase e per prepararci preventivamente se la situazione dovesse peggiorare. Già da questo fine settimana nel territorio dell’Unione dei Comuni Lombarda della Valletta verrà implementata l’attività di controllo delle forze dell’ordine, per far rispettare le norme in vigore. Inoltre è stato istituito un gruppo di lavoro che si occuperà di Covid-19. Sta prendendo forma il nuovo sistema per affrontare l’emergenza. Ringrazio l’Amministrazione di La Valletta Brianza, il Sindaco Marco Panzeri ed il Vicesindaco Peter Sironi: insieme stiamo facendo un ottimo lavoro che sta portando buoni risultati per la nostra collettività. Purtroppo il coronavirus resterà tra noi in questo lungo inverno”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia