GIORNATA INTERNAZIONALE

Violenza sulle donne, Asst Lecco sceglie come testimonial i suoi medici (e non solo) IL VIDEO

Testimonial medici e anche il Dg Favini: "Le donne vittime non abbiano paura, non sono sole".

Cronaca Meratese, 25 Novembre 2020 ore 12:47

“Siamo state amate e odiate, adorate e rinnegate, baciate e uccise, solo perché donne” (Alda Merini). Inizia con una citazione della poetessa Alda Merini il video di  Asst Lecco realizzato in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne.

LEGGI ANCHE Violenza sulle donne, a Merate 120 vittime in meno di un anno

Il video di Asst Lecco

Un video che offre informazioni di aiuto concreto alle  donne vittime di violenza. Come riguardo al servizio della “stanza rosa”,  spazio riservato dentro i Pronto Soccorsi delle strutture sanitarie lombarde, con persone disponibili anzitutto ad ascoltare,. “Non ti giudichiamo” sottolinea il dottor Giampaolo Schiavo, medico del PS del Manzoni, ricordando come nella provincia di Lecco lo scoro anno (2019) si siano consumate 341 violenze ai danni di donne.

Una rete in aiuto delle donne vittime

 Luciarosa Olivadoti ostetrica referente dell’Asst Lecco in tema di violenza alle donne, spiega come il servizio mirato “a prevenire e contrastare il fenomeno, e a sostenere le vittime, faccia parte di una rete regionale che comprende anche le forze dell’ordine, i Comuni e i centri antiviolenza che sono inseriti nei consultori famigliari e con cui collaborano”.

Shakeaspeare: “I piedi davanti a una donna”

Anche il direttore generale dell’Asst Lecco Paolo Favini  presta il proprio volto alla campagna, leggendo un brano di William Shakespeare. “Per tutte le violenze consumate su di lei, per tutte le umiliazioni che ha subito, per il suo corpo che avete sfruttato, per la sua intelligenza che avete calpestato, per l’ignoranza in cui l’avete lasciata, per la libertà ce le avete negato, per la bocca che le avete tappato, per le ali che le avete tagliato, per tutto questo: in piedi Signori, davanti a una Donna”.

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità