Cronaca
Esito positivo

Super Green Pass e mascherine all'aperto: raffica di controlli ma nessuna multa in provincia di Lecco

La Prefettura: "Grande senso di responsabilità dei lecchesi nel primo giorno di entrata in vigore del green pass rafforzato”.

Super Green Pass e mascherine all'aperto: raffica di controlli ma nessuna multa in provincia di Lecco
Cronaca Meratese, 07 Dicembre 2021 ore 13:04

I controlli sono stati rigorosi, come per altro aveva annunciato il prefetto di Lecco Castrese de Rosa e i lecchesi hanno dato prova, ancora una volta di aver interiorizzato le regole, di averle comprese e quindi pienamente rispettate. E' positivo il bilancio del primo giorno di verifiche attuate dalle forze dell'ordine sul territorio provinciale a seguito dell'entrata in vigore del Super Green Pass.

Super Green Pass e mascherine all'aperto: raffica di controlli ma nessuna multa a Lecco

254 le persone sottoposte a controllo e in nessun caso, come fanno sapere dall'Ufficio territoriale del Governo, sono state riscontrate irregolarità per quanto riguarda la certificazione verde. Sottoposti a ispezione anche 34 esercizi pubblici e anche in questo caso, gergalmente parlando, tutto è "filato liscio" e non è stata elevata alcuna sanzione.

"Ancora una volta Lecco ha dato prova di grande responsabilità- commenta il prefetto -  Nel primo giorno di entrata in vigore delle nuove misure anti-Covid nessuna sanzione. Gli organi di controllo, comprese le polizie locali, hanno svolto, come ho chiesto, l'attività di verifica con senso di equilibrio e i cittadini hanno dimostrato totale collaborazione. A tutti va il mio apprezzamento per lo spirito di coesione. Avanti così.

Anche l'utilizzo obbligatorio delle mascherine all'aperto, disposto attraverso apposite ordinanze in molti Comuni ( Lecco, CalolzioMerate, Missaglia ma anche Galbiate e Valmadrera) non ha creato problematiche.

" Nel primo fine settimana  di applicazione dell'ordinanza sindacale i controlli sono andati bene - sottolinea il comandante della Polizia Municipale di Lecco Monica Porta -  Il personale del Comando che ha effettuato servizi a piedi  nelle aree ricomprese nell'ordinanza ha accertato  un' ampia adesione  all'obbligo di indossare i dispostivi e, per chi ne era sprovvisto, è bastato invitare le persone al rispetto di quanto disposto. Ieri poi  gli agenti hanno risposto a numerose  le richieste di informazioni sulla disciplina della certificazione verde COVID 19 in vigore proprio dal 6 dicembre 2021".

Ricordiamo, ancora una volta, la differenza tra certificazione verde "tradizionale" e rafforzata

Green pass "base", ovvero quello ottenuto grazie ad un tempone e che ha validità di 48 ore, serve per:

  • Andare in palestra o in piscina;
  • Entrare negli spogliatoi dei centri sportivi;
  • Andare in albergo;
  • Prendere i mezzi pubblici: treni alta velocità, trasporto regionale, trasporto pubblico locale (autobus, pullman, tram, metropolitane);
  • Prendere l’aereo;
  • Utilizzare gli impianti da sci.

Il Super Green pass, ovvero quello che si ottiene con la vaccinazione, consente anche di:

  • Andare al bar e al ristorante al chiuso;
  • Andare in palestra e nelle piscine al chiuso;
  • Andare al cinema e al teatro;
  • Salire sugli impianti da sci;
  • Entrare alle fiere e ai convegni;
  • Andare nei parchi di divertimento;
  • Andare alle terme;

 

 

Necrologie