Cronaca
Sembra incredibile

Si concedono la passeggiata mano nella mano, senza mascherina: bloccati dal sindaco

La denuncia del sindaco Brambilla, che ora annuncia la tolleranza zero.

Si concedono la passeggiata mano nella mano, senza mascherina: bloccati dal sindaco
Cronaca Meratese, 05 Aprile 2020 ore 16:40

Santa Maria Hoè, in proporzione al numero di abitanti, è probabilmente il paese del Meratese che maggiormente sta subendo l'ondata del contagio da Coronavirus: eppure c'è chi oggi, domenica 5 aprile, ha pensato di concedersi una passeggiata lungo i sentieri. A denunciare l'accaduto pubblicamente è stato il sindaco Efrem Brambilla.

LEGGI ANCHE Obbligo di coprirsi naso e bocca ogni volta che si esce, ma non solo LA NUOVA ORDINANZA DI REGIONE PUNTO PER PUNTO

Passeggiata in barba ai divieti

LEGGI ANCHE Maestra muore all’età di 47 anni

Sembra incredibile che ci sia ancora chi non ha capito l'importanza di rimanere a casa, eppure il primo cittadino ha dovuto intervenire personalmente per far rispettare le regole. "Oggi ho personalmente fermato e rispedito nelle loro abitazioni persone che erano a spasso nei boschi del Bordeà a Santa Maria Hoè. Sono molto deluso dell’atteggiamento di alcuni nostri concittadini. Questi qui erano a fare una passeggiata per i sentieri, mano nella mano, lontani dalla propria abitazione, senza mascherina... Come se niente fosse. È da più di un mese che sono in vigore le ordinanze e questi incivili ne combinano peggio di Bertoldo! A Santa Maria Hoè voglio tolleranza zero. Sanzioniamo tutti coloro che non rispettano le disposizioni".

Necrologie