A Olgiate Molgora

Covid: il sindaco vuole chiudere le scuole dopo l'ennesimo focolaio

Bernocco ha già contattato Ats: "Troppi contagi e tante classi in quarantena, sono pronto a fare un'ordinanza"

Covid: il sindaco vuole chiudere le scuole dopo l'ennesimo focolaio
Cronaca Meratese, 24 Febbraio 2021 ore 16:32

Quattro classi in quarantena e altre in attesa degli esiti dei tamponi: troppi casi di Covid a scuola e il sindaco di Olgiate Molgora Giovanni Battista Bernocco minaccia la chiusura.

Covid: il sindaco vuole chiudere le scuole

Succede a Olgiate, dove nel giro di una manciata di giorni i cittadini positivi al virus sono passati da 13 a 30 ma, c'è da scommetterlo, sono destinati a salire ancora. Ad oggi ci sono tre classi della primaria in quarantena e una delle medie, ma pare che siano in corso tamponi anche tra i bambini che frequentano le scuole dell'infanzia. "Al momento sono in quarantena, con tanto di dati ufficiali di Ats, tre classi della primaria Manzoni, ma temo che siano destinate a salire. Alle medie al momento abbiamo in quarantena soltanto una classe - ha spiegato il sindaco Giovanni Battista Bernocco con grande preoccupazione - Come sindaco devo pensare alla sicurezza dei miei cittadini; non me la sento di andare avanti così".

Bernocco: "Sono pronto a fare un'ordinanza"

Per questa ragione nella giornata di oggi, mercoledì 24 febbraio 2021, il primo cittadino di Olgiate, tramite il Comitato Genitori dell'istituto comprensivo, ha fatto inviare a tutti i genitori il proprio numero privato, con la richiesta di avvisarlo in caso di richiesta di tampone da parte del medico di base o del pediatra. "Io non voglio scavalcare nessuno, ma i dati che ho non sono aggiornati in tempo reale e io ho bisogno di sapere cosa sta succedendo in paese - ha proseguito Bernocco - Ho già contattato Ats per chiedere la possibilità di chiudere tutti i plessi, materne comprese, per 15 giorni. Nel frattempo ho recuperato i contatti del sindaco di Agrate Brianza, Simone Sironi, che ha chiuso le scuole del suo Comune qualche giorno fa, per capire come muovermi. La mia intenzione è quella di emanare un'ordinanza quanto prima e imporre per due settimane la didattica a distanza: so che è un peso per bambini e genitori, ma dobbiamo correre ai ripari".

"L'attenzione è alta, ma serve una presa di posizione"

Bernocco ha poi voluto precisare che non ritiene l'aumento di contagi a Olgiate in qualche modo collegato a un calo di attenzione e precauzione da parte dei suoi cittadini. "Da quello che vedo - ha puntualizzato - gli olgiatesi stanno seguendo le regole in maniera abbastanza rigorosa, anche se mi capita di vedere un po' troppi ragazzini in gruppo in giro per il paese. Sapevamo che riaprendo le scuole i numeri dei positivi sarebbero cresciuti, ma qui ci troviamo di fronte a un focolaio di enorme portata, si tratta di circa 70-80 bambini alunni in quarantena. Aspetto maggiori informazioni da Ats, ma la mia intenzione è assolutamente quella di chiudere, forse già da domani".

Il primo cittadino ha poi voluto lanciare un ringraziamento ai medici di base e, in particolare, ai pediatri che operano sul territorio comunale: "Stanno facendo un lavoro eccezionale e in questi giorni sono oberati di richieste. Li ringrazio davvero per la disponibilità, anche se ho paura che dovranno prescrivere molti altri tamponi vedendo la situazione".

Leggi anche: Scontro tra pullman e auto all’incrocio: due feriti in condizioni serie

Necrologie