Menu
Cerca
Airuno - Lecco

Caso Carlo Gilardi, Zamperini presenta una interrogazione

L'esponente di Fratelli d'Italia chiede di "avere una relazione dettagliata dai due membri del Cda nominati dal Comune su quanto sia successo e stia succedendo in Rsa e in merito al trattamento riservato al professor Gilardi"

Caso Carlo Gilardi, Zamperini presenta una interrogazione
Cronaca Meratese, 05 Maggio 2021 ore 13:53

Sul caso di Carlo Gilardi interviene, con una interrogazione, anche il consigliere comunale di Fratelli D’Italia Giacomo Zamperini.

Caso Carlo Gilardi, Zamperini presenta una interrogazione

"Dopo le perplessità dichiarate dal presidente dell’Airoldi e Muzzi Giuseppe Canali - spiega  - va fatta chiarezza a tutela e difesa del buon nome di una delle case di riposo più qualificate del nostro territorio. Inoltre, va riportato il clima di serenità per difendere anche i lavoratori ed i professionisti che operano all'interno della struttura per consentire le cure e le attenzioni dovute anche agli altri ospiti e alle loro famiglie, che giustamente soffrono questa sovraesposizione mediatica".  Quindi Zamperini ha deciso di chiedere lumi al sindaco Mauro Gattinoni sottolineando che "il Garante ha denunciato il fatto che non sia libero di comunicare con chi vuole senza il filtro dell'amministratore di sostegno" e che «il clima di tensione è stato fonte di frustrazione all’interno degli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi".

Di qui la richiesta "di avere una relazione dettagliata dai due membri del Cda nominati dal Comune su quanto sia successo e stia succedendo in Rsa e in merito al trattamento riservato al professor Gilardi". Zamperini vuole anche sapere 2quali iniziative il Sindaco intende prendere per tutelare l'onorabilità di un'istituzione come gli Istituti e salvaguardare la tranquillità e la professionalità dei lavoratori» e «se i Servizi Sociali comunali si sono mai occupati della vicenda». Per concludere chiede «di verificare con le Autorità competenti le reali tempistiche per le dimissioni del professor Gilardi dall'Airoldi e Muzzi e di sapere se fra i cittadini lecchesi ci sono altri casi simili a quelli del professor Gilardi".

Necrologie