Cronaca
Dolore

Bandiere a mezz'asta e minuto di silenzio: oggi si piangono le vittime del Coronavius

Omaggio ai tanti, troppi cittadini scomparsi in questo periodo di assurdo dolore, di solitudine, di mancati abbracci e addii.

Bandiere a mezz'asta e minuto di silenzio: oggi si piangono le vittime del Coronavius
Cronaca Meratese, 31 Marzo 2020 ore 11:01

Bandiere a mezz'asta e minuto di silenzio: oggi, martedì 31 marzo 2020 Lecco piange le sue vittime del Coronavius, i tanti, troppi cittadini scomparsi in questo periodo di assurdo dolore, di solitudine, di mancati abbracci e addii.

LEGGI ANCHE PrimaMerate, il nuovo sito del territorio

Bandiere a mezz'asta e minuto di silenzio: oggi Lecco piange le sue vittime del Coronavius

Oggi in tutti i Comuni del Lecchese verranno ammainate le bandiere in segno di lutto, così come è già stato fatto nella sede di Villa Locatelli. E alle 12 in punto tutti sono invitati a fermarsi per un minuto di silenzio per onorare tutti i defunti a causa dell’epidemia e per essere vicini ai loro cari, privati della possibilità di salutarli e di dare loro degna sepoltura. Tutti i sindaci del territorio, uniti ma lontani, con indosso la fascia tricolore, davanti al municipio o al monumento ai caduti, tributeranno un omaggio ai loro concittadini.

“Un’iniziativa che nasce dalla sollecitazione di alcuni Sindaci e che la Provincia e il Comune di Lecco hanno accettato pienamente per esprimere il lutto di tutto il territorio  -  hanno sottolineato il presidente Caludio Usuelli e il sindaco di Lecco Virginio Brivio   - Nell’invitare i Sindaci ad aderire a questo momento di raccoglimento, cogliamo l’occasione per ringraziarli tutti per il lavoro che stanno facendo in questa situazione così drammatica”.

Necrologie