Luminare di Missaglia

Alberto Zangrillo diventa parodia, il comico Crozza lo imita in tv GUARDA IL VIDEO

Il primario del San Raffaele, uomo del momento per le sue uscite sul contagio da Coronavirus, diventa un personaggio della trasmissione del comico genovese.

Casatese, 11 Settembre 2020 ore 10:41

Alberto Zangrillo è senza dubbio uno degli uomini del momento. Stimato, apprezzato, ma anche discusso e duramente criticato per le sue affermazioni sull’andamento del contagio (nell’intervista rilasciata in esclusiva al Giornale di Merate aveva definito “assurda” la seconda ondata e più volte aveva affermato che il virus era “clinicamente morto”). E ora addirittura imitato. Non da uno qualsiasi ma dal comico Maurizio Crozza, “re” delle parodie, che ha fatto sue la dialettica e l’espressività del luminare di Missaglia e lo porterà in televisione a partire da venerdì prossimo.

L’imitazione di Zangrillo

L’imitazione del primario dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione del San Raffaele di Milano, tra i dieci scienziati che a giugno avevano firmato un documento che affermava il «crollo» dei malati di Covid in Italia e in particolare in Lombardia, è stata scelta proprio come trailer per annunciare la nuova puntata di Fratelli di Crozza, in onda su Tv Nove nella serata di venerdì 18 settembre 2020. “Ospedalmente può fare capolino, prontosoccorsamente rompe le palle, clinicamente non esiste – afferma il Crozza-Zangrillo nel divertente trailer che sta girando sui canali social della trasmissione – Andata in vacanza, in banca, dove volete, basta che non veniate al San Raffaele, perché è già pieno di miei amici…”. Ed ecco che in sottofondo si sentono le voci, sempre di Crozza, dei due pazienti illustri di questa estate: Silvio Berlusconi e Flavio Briatore… Anche loro, ovviamente, pregevolmente imitati da Crozza.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia