IL CASO

Su Facebook nasce un gruppo a sostegno di Fiorenzo Mandelli

Lo storico custode ha lasciato il Santuario della Rocchetta dopo un diverbio con il parroco.

Su Facebook nasce un gruppo a sostegno di Fiorenzo Mandelli
Attualità Meratese, 22 Agosto 2021 ore 11:07

Su Facebook è nato un gruppo a sostegno di Fiorenzo Mandelli. Lo storico custode ha lasciato il Santuario della Rocchetta dopo un diverbio con il parroco don Emidio Rota. Articolo ripreso dai colleghi di primamonza.

Il caso di Fiorenzo Mandelli: fedeli in subbuglio

Quanto accaduto nei giorni scorsi ha sollevato un vero e proprio polverone tra i parrocchiani di Cornate, ma non solo. In tantissimi, infatti, hanno voluto esprimere la loro vicinanza a Mandelli, divenuto nel corso degli anni un vero e proprio punto di riferimento per tutto il territorio. Il Cavaliere, infatti, non si limitava ad aprire le porte del Santuario, ma teneva delle vere e proprie «lezioni» sulla storia della chiesina e sugli anni trascorsi sulle sponde dell'Adda da Leonardo da Vinci. C’è chi ha proposto una raccolta firme, chi un sit-in, chi di scrivere una lettera di proteste in parrocchia: l’obiettivo è uno solo, quello di rimettere Fiorenzo al suo posto.

La scelta social

La scelta, per il momento, è ricaduta sui social. Nelle scorse ore, infatti, su Facebook è nato il gruppo "Io sto con Fiorenzo, io sto con la Rocchetta". A crearlo è stato Luigi Gasparini, responsabile della Cooperativa Solleva di Paderno e grande amico del custode: la Cooperativa, infatti, da anni collabora attivamente con Fiorenzo, rappresentando un punto di ristoro importante per tutti i fedeli che raggiungono il Santuario di Porto d'Adda.

"Facciamo lavoro di squadra - si legge nel post di presentazione del gruppo - Insieme possiamo restituire a Fiorenzo dignità e rispetto. Chiedo a tutti gli amici di Fiorenzo e della Cooperativa Solleva di aiutare la causa, diffondendo l'iniziativa".

Il gruppo ha raccolto fin da subito l'adesione di numerosi cittadini, raggiungendo nel giro di poche ore oltre 200 iscritti.

Necrologie