Menu
Cerca
Sanità

Il sottosegretario al Ministero della Salute in visita al Mandic e al centro vaccinale

Andrea Costa è stato infatti in visita alle due strutture per prendere parte alla conferenza stampa di presentazione della nuova colonna laparoscopica e per osservare da vicino uno dei fiori all'occhiello del Meratese.

Il sottosegretario al Ministero della Salute in visita al Mandic e al centro vaccinale
Attualità Meratese, 03 Maggio 2021 ore 17:35

Ospite illustre, quest’oggi, per l’ospedale di Merate e per il centro vaccinale della Technoprobe di Cernusco: il sottosegretario al Ministero della Salute Andrea Costa è stato infatti in visita alle due strutture per prendere parte alla conferenza stampa di presentazione della nuova colonna laparoscopica e per osservare da vicino uno dei fiori all’occhiello del Meratese.

Il sottosegretario Costa al Mandic

«L’ennesimo investimento che dimostra che c’è voglia di credere nell’ospedale di Merate e di costruire per il presidio, punto di riferimento fondamentale per il territorio durante questo anno e mezzo di emergenza sanitaria, un futuro d’eccellenza». E’ con queste parole, rispondendo alla petizione dei dipendenti e alle varie preoccupazioni sollevate da più parti sul futuro dell’ospedale di Merate, che il direttore generale dell’Asst di Lecco Paolo Favini ha introdotto nel pomeriggio di oggi, lunedì 3 maggio 2021, la presentazione della nuova colonna laparoscopica Rubina. Davanti a una sala riunioni gremita di autorità, in primis il sottosegretario al Ministero della Salute Andrea Costa, l’onorevole Maurizio Lupi, il direttore generale di Ats Silvano Casazza, il direttore socio-sanitario di Asst Enrico Frisone, il direttore sanitario di presidio Valentina Bettamio, i consiglieri regionali Mauro Piazza e Raffaele Straniero, il sindaco di Merate Massimo Panzeri con il suo vice Giuseppe Procopio e l’assessore Alfredo Casaletto, la presidente dei sindaci del Casatese Alessandra Hofmann, ma anche primari dei vari reparti e forze dell’ordine, il primario di Chirurgia Generale Andrea Costanzi ha illustrato il funzionamento dell’innovativa tecnologia, costata quasi 200mila euro e in grado di trasmettere le immagini in streaming in qualsiasi parte del mondo.

“Questo ospedale è un punto di eccellenza e tale deve restare”

Come Favini e Lupi, anche il sottosegretario Costa ha speso parole rassicuranti verso il futuro del Mandic. «Innanzitutto voglio esprimere la vicinanza del Governo al territorio e all’ospedale: per aver combattuto un nemico sconosciuto vi meritate tutta la vicinanza delle istituzioni. Questo ha dimostrato l’importanza della medicina del territorio, che va potenziata e alimentata con altre iniziative, magari grazie anche al Recovery Fund. Questo ospedale è un punto di eccellenza e tale deve restare».

5 foto Sfoglia la gallery

La visita alla Technoprobe

Il sottosegretario Costa si è poi spostato a Cernusco Lombardone, dove ha potuto vedere di persona la struttura messa a disposizione da Technoprobe, vero e proprio esempio di eccellenza e di “fusione” efficiente tra pubblico e privato. “Alla Technoprobe fanno 753 vaccini al giorno – ha spiegato il dg dell’azienda ospedaliera Favini al sottosegretario -Da quando è nato sono state somministrate 10.548 dosi, con 5 linee vaccinali. In totale in tutta l’Asst di Lecco le inoculazioni sono state 126.754. Il dato è aggiornato a ieri, domenica”.

5 foto Sfoglia la gallery

 

Necrologie