Attualità
l'INTERVENTO

Case di Comunità, "Va superata ogni logica di concorrenza territoriale"

"È interesse dei Sindaci e dei Comuni che, in una organizzazione di rete e di stretta integrazione, gli Ospedali, siano essi Hub e Spoke, assumano un ruolo centrale nei nuovi Distretti"

Case di Comunità, "Va superata ogni logica di concorrenza territoriale"
Attualità Meratese, 02 Maggio 2022 ore 13:16

Di Guido Agostoni e Maurizio Maggioni,  presidente e vicepresidente del Distretto di Lecco; Gabriella Del Nero, presidente dell’Ambito di Bellano; Sabina Panzeri,  presidente dell’Ambito di Lecco e Filippo Galbiati, presidente dell’Ambito di Merate.

 

Il  29 aprile 2022 a Olgiate Molgora è stata inaugurata, alla presenza della Vicepresidente di Regione Lombardia Letizia Moratti, la Casa di Comunità dell’Olgiatese. È un primo importante passo verso la costruzione concreta di poli di servizi in cui avverare l’integrazione sociosanitaria territoriale. Nel lecchese sono previste 8 Case di Comunità. È l’inizio di un percorso in cui i Comuni del Distretto di Lecco e gli Ambiti di Bellano, Lecco e Merate hanno fin da subito dimostrato interesse e disponibilità ad interloquire con ASST e ATS e ad investire perché le Case di Comunità possano diventare “luoghi” in cui sanità e sociale tornino a collaborare efficacemente. Alla Vicepresidente Moratti abbiamo consegnato il documento predisposto nel novembre2021da Distretto, Ambiti, ATS Brianza, ASST Lecco, CSV (Centro Servizi Volontariato), Cooperativa dei MMG Cosma, Confcooperative dell’Adda, Federfarma, OPI (Ordine professioni infermieristiche), OMCeO (Ordine dei Medici).

È questo, per il nostro territorio, il quadro di riferimento politico in cui “costruire” le Case di Comunità.  Cliccando qui è possibile consultare il  documento, ripreso in febbraio nei Piani di Zona, affinché le nostre comunità conoscano il progetto di integrazione sociosanitaria cui i Comuni vogliono collaborare. Abbiamo avuto modo di ribadire come la vera riforma sociosanitaria consista anzitutto nella ripresa, dopo anni difficili in cui si è creata una distanza, di un dialogo stretto e continuativo tra gli Enti che si occupano di sanità ed i Comuni che si occupano di sociale con le loro articolazioni territoriali. Un dialogo che riconosca pari dignità ai soggetti istituzionali interessati, nel rispetto delle reciproche competenze.

La Vicepresidente Moratti, nel ricordare il ruolo di Sindaco avuto nel passato, ha dimostrato grande interesse alla collaborazione con Sindaci e Comuni. Gli Ambiti, con il coinvolgimento degli enti gestori del Piano di Zona (Comunità Montana Valsassina VVR per il territorio bellanese, Impresa Sociale Girasole per il lecchese, Azienda Speciale Retesalute per il meratese) possono infatti porsi come la cerniera tra i servizi sanitari-sociosanitari e le nostre comunità, attraverso anche la coprogettazione con la cooperazione sociale, con l’associazionismo, con il volontariato, con tutti gli enti di terzo settore del nostro territorio. Un sistema di vera integrazione sociosanitaria non può, inoltre, prescindere dalla condivisione della progettualità che ASST intende sviluppare con i nuovi POAS per i Poli ospedalieri (Bellano, Lecco e Merate), che rappresentano il fulcro attorno a cui ruotano i servizi territoriali, siano essi sociali o sociosanitari.

È interesse dei Sindaci e dei Comuni che, in una organizzazione di rete e di stretta integrazione, gli Ospedali, siano essi Hub e Spoke, assumano un ruolo centrale nei nuovi Distretti, con un’identità precisa e un rafforzamento delle specialità che ogni Ospedale può offrire a vantaggio di tutto il sistema sanitario provinciale.

Va superata ogni logica di concorrenza territoriale ed accentramento, che porta, e non solo nel lecchese, ad un depauperamento progressivo e ad una minore attrattività dei centri Spoke, che invece hanno dimostrato, anche nel corso della pandemia, di poter e dover svolgere un ruolo altamente strategico.

Siamo certi che le Dirigenze di ASST e ATS sapranno raccogliere con favore l’importante stimolo della Vicepresidente Moratti al dialogo ed alla collaborazione con i Comuni, che sono pronti ed interessati a questa sfida, senza distinzioni di appartenenza politica

Guido Agostoni e Maurizio Maggioni,  presidente e vicepresidente del Distretto di Lecco; Gabriella Del Nero, presidente dell’Ambito di Bellano; Sabina Panzeri,  presidente dell’Ambito di Lecco e Filippo Galbiati, presidente dell’Ambito di Merate.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie