Attualità
Cassago chiama Chernobyl

Api Lecco a sostegno dell’ “Emergenza Chernihiv” in Ucraina

"Ci sarà tanto da fare appena questo conflitto sarà terminato e abbiamo bisogno del buon cuore di tutti per aiutare questo popolo"

Api Lecco a sostegno dell’ “Emergenza Chernihiv” in Ucraina
Attualità Casatese, 23 Marzo 2022 ore 15:37

Api Lecco a sostegno dell’ “Emergenza Chernihiv” in Ucraina. Il Consiglio degli imprenditori di Api Lecco Sondrio ha infatti  deciso di scendere in campo con l’associazione “Cassago chiama Chernobyl” per aiutare la popolazione ucraina in questo periodo di estrema difficoltà.

LEGGI ANCHE "Lecco ospita l'Ucraina": continuano le donazioni. 160 famiglie aprono le loro case

Api Lecco a sostegno dell’ “Emergenza Chernihiv” in Ucraina

“Cassago chiama Chernobyl” è un’associazione storica del territorio lecchese e brianzolo che dal 1996 è impegnata in prima linea nella zona adiacente a dove avvenne il disastro nucleare nell’aprile del 1986. In oltre 25 anni di attività l’associazione si è impegnata in varie attività come ad esempio quella di ospitare bambini ucraini e favorirne l’apprendimento (alcuni di loro hanno poi studiato in Italia e si sono anche laureati). “Cassago chiama Chernobyl” è presente nella città di Chernihiv dove ha contribuito a dotare di strumentazione di alto livello e modernizzare un presidio ospedaliero territoriale, donare circa 700 posti letto17 ambulanze e attrezzare asili nido. L’associazione ha recentemente aperto un conto corrente dedicato all’ “Emergenza Chernihiv” dove Api Lecco Sondrio ha fatto una donazione e invita tutti i suoi associati, e chiunque altro volesse farlo, a sostenere questa iniziativa.

Queste le coordinate:

Banca Intesa Sanpaolo filiale di Lecco, Cassago chiama Chernobyl
Causale "Emergenza Chernihiv"
IBAN  IT64 J030 6909 6061 0000 0186 174

Enrico Vavassori presidente di Api Lecco Sondrio 

“Conosciamo la serietà di questa associazione e fin da subito abbiamo deciso di sostenerla – spiega Enrico Vavassori presidente di Api Lecco Sondrio – speriamo che questo conflitto finisca il prima possibile e torni la pace. E’ un momento drammatico per la popolazione che non ci lascia indifferenti, per questo motivo abbiamo deciso di dare un aiuto concreto”.

 Armando Crippa presidente di Cassago Chiama Chernobyl 

“Ringraziamo Api Lecco Sondrio per il generoso contributo – prosegue Armando Crippa presidente di Cassago Chiama Chernobyl -, abbiamo fatto tanto in 25 anni di attività in Ucraina e vedere ora tutto distrutto è un dolore enorme. Ci sarà tanto da fare appena questo conflitto sarà terminato e abbiamo bisogno del buon cuore di tutti per aiutare questo popolo, in questo modo vogliamo far sentire ancora una volta la nostra vicinanza e il sostegno del nostro territorio alla popolazione di Chernihiv. Come abbiamo sempre fatto poi renderemo noto ciò che realizzeremo con il denaro raccolto”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie