TEATRO POPOLARE

Torna il festival "L'ultima luna d'estate": inizio il 26 agosto.

Una serie di eventi teatrali nelle splendide ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle province di Lecco e di Monza e Brianza.

Torna il festival "L'ultima luna d'estate": inizio il 26 agosto.
Spettacoli Lecco e dintorni, 17 Luglio 2021 ore 16:04

Oltre venti appuntamenti da non perdere del festival "L'ultima luna d'estate". Torna il festival del teatro popolare tanto atteso con la sua 24ª edizione con la direzione artistica di Luca Radaelli. Il festival è realizzato con il contributo del Ministero della Cultura, dei Comuni di Bulciago, Briosco, Carnate, Casatenovo, Lesmo, Lomagna, Missaglia, Montevecchia, Osnago, Sirtori, Sirone, Usmate Velate, Unione dei comuni Lombarda della Valletta, Viganò, e con il sostegno del Parco di Montevecchia e del Curone e la collaborazione della Provincia di Lecco. Lo sponsor principale del Festival è Acel Energie.

Esordio del festival L'ultima luna d'estate dal 26 agosto

Il debutto sarà giovedì 26 agosto e seguiranno poi altri appuntamenti fino a domenica 5 settembre. Gli spettacoli si terranno all'aperto, in totale sicurezza. Le cornici di questi eventi saranno le bellissime ville e i parchi della Brianza. Questa edizione è dedicata al maestro Giuliano Scabia, poeta, drammaturgo, scrittore.

Gli ospiti del festival

Lo spettacolo quest'anno si aprirà con due artisti molto colti, Franco Arminio, poeta e paesologo irpino e Maddalena Crippa, attrice brianzola. Tra gli ospiti sarà presente anche la storica compagnia Teatro degli Acerbi, con un percorso poetico dove gli spettatori cammineranno all'interno del cimitero di Sirtori. I Sotterraneo metteranno in scena uno show dedicato a Shakespeare. Ci saranno anche Andrea Cosentino, Andrea Pennacchi e molti altri. All'interno del festival torna anche lo spazio dedicato agli under30: Luna Crescente, occasione per scoprire nuovi talenti.

10 foto Sfoglia la gallery

L'ultima luna d'estate: il programma

La prima del festival sarà giovedì 26 agosto 2021, alle 18,30 al Monastero della Misericordia di Missaglia, con il poeta Franco Arminio, che si confronterà con Luca Radaelli su poesia e provincia, raccontando di luoghi spopolati. Alle ore 21 ci sarà lo spettacolo Didone di Maddalena Crippa, un canto di raffinata poesia.

Venerdì 27 agosto, alle ore 18,30, a La Valletta Brianza, ci sarà L'altalena e il vino, spettacolo costituito da canzoni e parole del duo Aiora, con Francesca Arrigoni e Nadir Giori.  A Lesmo, alle 21 il pubblico potrà assistere all'esibizione La vedova scalza, scena di Theandric Teatro Nonviolento, che accompagnerà gli spettatori in un percorso in una Barbagia feroce e violenta.

La serata di sabato 28  agosto è dedicata alla pittura di paesaggio con la critica d'arte Simona Bartolena, che dalle ore 21 terrà una conferenza su Giovanni Segantini, e successivamente Aria Teatro, associazione trentina, presenterà Segantini, progetto che nasce da un viaggio immaginario di Giovanni Segantini, dall'infanzia, alla scoperta di Milano fino al trasferimento in Brianza e poi in Svizzera.

La giornata di domenica 29 inizia fin dal mattino, alle ore 11, dalla stazione di Osnago, dove partirà un percorso a tappe nella natura, accompagnato dallo spettacolo Voci nel Bosco di Compagni di viaggio. Alle 18,30 presso il Chiostro San Giovanni a La Valletta Brianza, Andrea Cosentino presenterà il suo spettacolo ludico Kotekino Riff, con scene comiche di sketch e gag. Alle 21, a Monticello si terrà il contest Luna Crescente. Questa edizione vedrà esibirsi diversi giovani artisti, tra cui Chiara Gambino, con Nel nome di Maria, una storia di una donna che racconta di sè e della sua terra con gravi sofferenze della mafia. Niccolò Fettarappa Sandri presenterà Apocalisse Tascabile, atto in cui Dio compare in un supermercato della periferia di Roma annunciando la fine del mondo. La serata terminerà con Il mito della bellezza, di BR Franchi, in cui sette personaggi, tutti interpretati dalla medesima persona, Barbara Villa, si alternano in una scena tragicomica.

Lunedì 30 agosto, alle ore 21 a Lomagna avrà luogo L'ora che volge 'l disio, concerto di jazz teatrale ispirato alla Divina Commedia. L'opera dantesca sarà raccontata attraverso brani musicali, mentre Luca Radaelli condurrà gli spettatori in un viaggio poetico ultraterreno.

Martedì 31 alle 18,30 nell'Oasi WWF Galbusera Bianca, gli spettatori saranno intrattenuti da una Caccia al tesoro poetico, mentre alle 21 a Carnate la serata proseguirà con Porcherie, pagine da Taccuino di un vecchio sporcaccione di Charles Bukowski, lettura di Luca Occelli.

Il primo spettacolo di settembre avrà luogo a Cascina Vignola, presso l'Agriturismo La Camilla a Osnago, alle 18,30 dove Emanuele Cerra e Antonio Bertoni presentano Fame, un monologo da mangiare di Evoè Teatro, un viaggio attraverso i sensi, che racconta i modi e gli stili del nostro vivere la tavola. Alle ore 21 al Parco Villa Borgia di Usmate Velate, il palco sarà per Shakespearology, un'intervista impossibile a William Shakespeare, regia di Sotterraneo e in scena ci sarà Woody Neri per uno show pop dedicato a Shakespeare.

Giovedì 2 settembre alle ore 21, a Viganò andranno in scena i giovani di Anomalia Teatro - vincitori della scorsa edizione de La Luna Crescente - con Antigone, monologo per donna sola di Debora Benincasa, rivisitazione a metà di un film d'azione e una soap opera, la cui protagonista è una donna minuta e spettinata.

Venerdì 3 alle ore 18,30 (replicato poi alle ore 20,30 e alle ore 22,30) al cimitero di Sirtori la storica compagnia Teatro degli Acerbi presenta Dormono... sulle colline, poesie e canti tra le lapidi di un cimitero di campagna.  Alle 21 a Briosco, nel Parco Baita Alpini, il Collettivo Teatrale Bertolt Brecht presenta Pulcinella Mon Amour, Incubi lazzi e sogni di Cetrulo Pulcinella, per narrare di una maschera dai mille volti sempre in fuga da qualcuno, e sempre in cerca di qualcosa.

Sabato 4 alle ore 16,30 alla Cascina Bagaggera, a La Valletta Brianza, verrà presentato I racconti di Fernando di Maurizio Stammati, spettacolo ludico ma a tratti malinconico tra il teatro di figura e il teatro di strada che narra le avventure del pescatore e panettiere Fernando. Alle 18,30 a Bulciago nell'area del Museo Etnografico, gli spettatori saranno accompagnati in una Passeggiata con Otello da Casa Shakespeare, tra prati e boschi. Alle ore 21 sarà presentato Dove sono le lucciole, un viaggio nel mondo poetico di Pasolini, narrando del suo rapporto con la natura.

L'ultima giornata di festival sarà Domenica 5 settembre, alle 16,30 al Monastero della Misericordia di Missaglia dove avrà luogo lo spettacolo per famiglie Qua Qua Attaccati là, storia di oche magine, principesse ribelli e giovani coraggiosi di Ortoteatro con Federica Guerra. Alle 18,30 a Sirone, il pubblico potrà assistere a Poesia, la Vita, un percorso che invita alla riflessione, attraverso i più celebri versi della poesia mondiale. Il festival si conclude alle ore 21 a Casatenovo dove Andrea Pennacchi, salirà sul palco, con il monologo Mio Padre, Appunti sulla guerra civile. Il tutto sarà accompagnato da musica dal vivo.

L'ultima luna d'estate: i biglietti

La prenotazione è obbligatoria per tutti gli eventi e può essere effettuata telefonicamente e via mail (Teatro Invito tel. 346.5781822 | segreteria@teatroinvito.it). I biglietti per gli spettacoli serali hanno un costo di 13€, gli spettacoli per bambini hanno un costo di 5€, mentre gli abbonamenti Luna Piena hanno un prezzo di 90€. Per 3 spettacoli a scelta il prezzo è di 27€, per 2 spettacoli a scelta il prezzo è di 20€. Gli aperitivi teatrali, con prenotazione obbligatoria, hanno un prezzo di 15€.

Necrologie