Spettacoli

Nasce Adda Visioni, il teatro di natura a cielo aperto

Il progetto si svilupperà nei paesi di Cornate d’Adda, Paderno d’Adda e Cassano d’Adda nel mese di luglio

Nasce Adda Visioni, il teatro di natura a cielo aperto
Tempo libero Meratese, 03 Luglio 2021 ore 19:01

Il parco Adda Nord, in collaborazione con Casa degli Alfieri –Teatro e Natura, promuove il progetto teatrale Adda Visioni, all'interno della sua ricca proposta culturale del 2021, nel mese di luglio nei seguenti paesi: Cornate d’Adda, Paderno d’Adda e Cassano d’Adda.

Le peculiarità di Adda Visioni

Il progetto è di teatro di paesaggio a cielo aperto, immerso nella natura,  creato ad hoc e dedicato al fiume Adda, al suo territorio e alla sua storia. Infatti, prevede una drammaturgia originale e specifica per aderire al paesaggio. Il titolo dello spettacolo è "Il respiro del fiume", si tratta di un'esperienza contemplativa e sensoriale ideata da Lorenza Zambon. Il suo obiettivo è ripercorrere la storia dei luoghi naturali visionati tramite lo spettacolo, strutturato ascoltando i racconti degli abitanti del luogo. Il teatro sarà anche itinerante, ovvero non si starà mai fermi in uno stesso posto, ma vi saranno cinque tappe che scandiranno la narrazione, a rappresentare: i sensi complessivi del paesaggio, gli occhi, l'osservazione del tempo storico, l'anima dei luoghi e l'importanza dei nomi

Gli appuntamenti

Il primo spettacolo si terrà sabato 17 luglio e inizierà presso il cimitero di Porto d'Adda alle 20, la domenica verranno effettuate due repliche di esso. Una all'alba, alle 5.30, con il ritrovo presso il piazzale antistante la Centrale Bertini a Paderno d'Adda e una allo stesso orario della sera precedente sempre al cimitero di Porto d'Adda. Il weekend successivo Adda Visioni si sposterà a Cassano d'Adda dove inizierà  in piazza Perrucchetti ai medesimi orari della settimana precedente. I due spettacoli saranno complessivamente diversi, ma con alcuni punti in comune. Le musiche originali saranno eseguite dal vivo dal maestro Gianpiero Malfatto, polistrumentista jazz e direttore d’orchestra.

Prenotazioni

La prenotazione per partecipare agli spettacoli è obbligatoria. Per effettuarla, ma anche per avere eventuali informazioni approfondite sul teatro, è necessario scrivere un'email dettagliata all'indirizzo info@parcoaddanord.it oppure un messaggio Whatsapp al numero 349.2502460. Il costo del biglietto è di 2 euro. È consigliata la prenotazione in anticipo visto il numero limitato di posti disponibili. Gli spettacoli si svolgeranno all'aperto nel pieno rispetto delle norme anti Covid.

Le dichiarazioni sul progetto

Francesca Rota, presidente del Parco dell'Adda Nord, si è dichiarata soddisfatta dell'operato dell'attuale consiglio di gestione. Francesca ha spiegato come si sia riuscito a promuovere e valorizzare il territorio tramite delle ottime iniziative culturali come Adda Visioni, che ha definito "una proposta intrigante per gli spettatori e un'esperienza a 360 gradi con gli attori". Ignazio Orazio, delegato alla cultura del Parco, ha descritto il progetto come una proposta culturale e di educazione ambientale che intende fare leva sulle emozioni per consegnare ai partecipanti l'esperienza una nuova visione ambientale, una rivelazione alla scoperta delle radici antiche dell'Adda. La curatrice della proposta, Lorenza Zambon, ha definito il suo come un teatro della natura e sé stessa come un "attrice-giardiniera", concependo nel pianeta il giardino di tutti noi.

 

2 foto Sfoglia la gallery
Necrologie