Tempo libero
SPETTACOLO

Cisano Bergamasco, grande successo per l'evento "Perché Sanremo è Sanremo" FOTO

Una serata all'insegna della musica e dell'intrattenimento quella che ha emozionato i 130 spettatori dell'auditorium comunale. Prossimo appuntamento venerdì 8 ottobre alle 20.45 con "Magnificat" di Lucilla Giagnoni.

Cisano Bergamasco, grande successo per l'evento "Perché Sanremo è Sanremo" FOTO
Tempo libero Valle San Martino, 02 Ottobre 2021 ore 19:30

Cisano Bergamasco, una serata diversa e di grande intrattenimento.  Ieri sera, venerdì 1 ottobre, presso l'auditorium comunale Don Renato Mazzoleni si è svolta la serata evento "Perché Sanremo è Sanremo" organizzata dalla compagnia teatrale de "i Numero Zero" con il patrocinio del Comune di Cisano Bergamasco.

Cisano Bergamasco, le canzoni più iconiche premiate

Sul palco del teatro, ricreato per l'occasione con la sceneggiatura tipica della celebre kermesse nazionale grazie ai motivi floreali e al service audio/video di "All party service" di Como, si sono esibiti uno alla volta i cantanti della compagnia che hanno interpretato alcune delle canzoni più iconiche del Festival di Sanremo. Ad aprire la serata è stata l'esecuzione del brano "Nel blu, dipinto di blu" di Domenico Modugno, celebrata come la canzone italiana più rappresentativa nel mondo e impreziosita dalla presenza di una bandiera tricolore, mentre successivamente è stata la volta degli altri interpreti.

Alcuni scatti della serata di venerdì realizzati dalla Lord Francis production, che saranno disponibili a breve su questo link (clicca qui)

5 foto Sfoglia la gallery

Al termine delle esibizioni, arricchite dall'accompagnamento delle melodie con alcune coreografie di danza, la giuria demoscopica composta dal primo cittadino Andrea Previtali, dall'assessore alla Cultura Daniella Frigerio, dal presidente dell'associazione "Stoppani in musica" Chiara Gianbagli e da Sara Mangili, responsabile animazione di uno dei parchi d'intrattenimento più importanti d'Italia, che ha decretato la vittoria di "Almeno tu nell'universo" di Mia Martini, il secondo posto di "Soldi" di Mahmood e il terzo posto di "Maledetta primavera" di Loretta Goggi. Il premio della critica, dato dalla sala stampa composta per l'occasione da alcuni giornalisti, è stato invece assegnato a "L'italiano" di Toto Cutugno.

Omaggio a Raffaella Carrà

A metà dello spettacolo invece è stato eseguito un omaggio alla "Raffaella Nazionale" con un mash up dei più celebri successi dell'artista e realizzati da tre artisti della compagnia teatrale, incontrando il favore del pubblico presente che non è voluto mancare alla serata. Il servizio di catering all'ingresso dell'auditorium è stato invece gestito dai ragazzi del bar BarAonda, i quali saranno anche presenti nei prossimi appuntamenti. 

Necrologie