Sport
sport

CSI Lecco sospende i campionati di sport degli squadra fino al 31 gennaio

La sospensione non riguarda le sessioni di allenamento delle singole squadre e delle attività individuali

CSI Lecco sospende i campionati di sport degli squadra fino al 31 gennaio
Sport Lecco e dintorni, 16 Gennaio 2022 ore 11:32

Il consiglio direttivo del comitato Csi Lecco sospende i campionati degli sport di squadra fino al 31 gennaio 2022.

CSI Lecco sospende i campionati fino al 31 gennaio

Quindici giorni fa il direttivo aveva già sospeso l’attività degli sport di squadra fino al 20 gennaio ma, visto l’andamento della pandemia in provincia, il direttivo ha deciso di allungare la sosta fino al 31 gennaio. Tale sospensione inerisce le attività territoriali direttamente promosse dal CSI Lecco ed interessa le competizioni degli sport di squadra: calcio (a 11, a 7 e a 5), pallacanestro e pallavolo.

CSI Lecco sospende i campionati, ma non gli allentamenti

Viene rimandata a data da destinarsi anche la giornata polisportiva Under 12 del 22-23 gennaio. Le gare previste dai calendari ufficiali nel periodo compreso tra il 21 gennaio e il 31 gennaio verranno riprogrammate in base a quanto decideranno le rispettive commissioni tecniche e zone competenti. Il CSI Lecco non dispone la sospensione delle sessioni di allenamento delle singole squadre e delle attività individuali.

Da martedì 1 febbraio riprendono le attività

Da martedì 1 febbraio l’attività sportiva riprenderà rispettando i calendari già in essere, rispettando ovviamente il protocollo ufficiale del Centro Sportivo Italiano (denominato “back to sport” che specifica che la pratica di attività sportiva (ad esclusione dell’atletica no stadia) svolta sia al chiuso che all’aperto, con l’eventuale utilizzo degli spogliatoi, prevede che tutti gli atleti siano in possesso della certificazione verde rafforzata.

La certificazione verde, chi deve presentarla?

L'obbligo di certificazione verde interessa coloro che hanno compiuto i 12 anni di età. Gli atleti fino a 11 anni, pur essendo soggetti attivi della campagna vaccinale, non hanno l’obbligo di esibizione nessuna tipologia di certificazione verde. Gli operatori quali: istruttori, tecnici, amministrativi, collaboratori sportivi (ad es. arbitri), receptionist, volontari, etc. che operano nel sito di gioco sia al chiuso sia all’aperto è obbligatoria la Certificazione Verde “Base”, in quanto assimilati per disposizione governativa alla categoria dei lavoratori. Questo a prescindere dal fatto che gli stessi siano retribuiti o prestino la loro attività a titolo gratuito o volontario.

Le ultime disposizioni governative prevedono però che con decorrenza 15 febbraio 2022 coloro che ricoprono tali incarichi al compimento del cinquantesimo anno di età, debbano obbligatoriamente esibire una Certificazione Verde “Rafforzata”. il pubblico che accede alla struttura sportiva (campi di gioco e palazzetti) in tutte le Zone (Bianca, Gialla, Arancione) deve esibire la certificazione verde rafforzata e deve indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 sia all’aperto che al chiuso. Negli eventi e competizioni sportive che si svolgono al chiuso è fatto divieto di consumo di cibi e bevande.

LEGGI ANCHE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie