INTERVISTA INEDITA

Brianza Olginatese, il presidente Spreafico torna sulla vittoria del campionato: "Ad agosto avevamo finito il budget ma poi..."

Il numero uno del sodalizio meratese si racconta ai canali ufficiali del club, tra aneddoti interessanti e obiettivi della prossima stagione in Serie D.

Brianza Olginatese, il presidente Spreafico torna sulla vittoria del campionato: "Ad agosto avevamo finito il budget ma poi..."
Sport Meratese, 09 Luglio 2021 ore 12:48

Brianza Olginatese, è già tempo di pensare alla nuova stagione che vedrà i ragazzi di Arioli affrontare nuovamente il campionato di Serie d. Ma è ancora forte e palpabile la gioia per aver conquistato un risultato importante come quello della vittoria in Eccellenza, tanto che il presidente Roberto Spreafico ha deciso di raccontare e raccontarsi in un'intervista inedita sui canali social del sodalizio meratese.

Brianza Olginatese, l'inizio di tutto

"L'incontro è nato in base a delle esigenze specifiche delle due società, Merate e Olginate - ha raccontato il presidente - Quando ci siamo incontrati abbiamo capito che insieme avremmo potuto fare delle cose interessanti e far nascere di conseguenza un progetto di larghissimo respiro che avrebbe fatto del bene a tutto il tessuto sportivo e sociale del nostro territorio".

E sull'Olginatese e l'approdo in Serie D: "Ho visto sempre l'Olginatese come un punto di riferimento per il settore giovanile. Io, come Merate ho cercato di crescere e di avvicinarmi a loro, ovviamente ci vuole tempo e tanta pazienza - ha confidato - Abbiamo iniziato un cammino. Il fatto di unire i due territori, con tutte le competenze e peculiarità è stato sicuramente un acceleratore. Il team sta lavorando in completa armonia con profondo rispetto dei ruoli. Essere approdati in serie D è una cosa fondamentale, siamo tutti molto felici".

Il pensiero per gli indimenticati Redaelli e Silva

"Il mio primo pensiero è per i due ex presidenti, Gianpaolo Redaelli per Olginate e Roberto Silva per Merate, perché ritornare in questa categoria dove loro l'hanno fatta da protagonisti non è stato semplicemente un atto dovuto, ma un patto scritto che mi è piaciuto mantenere - ha aggiunto - Sicuramente da oggi si apre un altro bellissimo capitolo e una stagione importante, lo faremo consci di aver fatto davvero qualcosa di grande ed importante battendo ogni record. Abbiamo sempre creduto nella ripartenza mantenendo un gruppo unito".

L'aneddoto del budget e la prossima stagione

Tanti gli aneddoti che hanno caratterizzato la cavalcata dello scorso anno ma Spreafico ne ha scelto uno molto curioso. "Ad agosto avevamo "finito il budget" - ha svelato - Arriva l'occasione Segato, io e Galbusera (direttore generale, ndr) ci siamo guardati negli occhi e sapevamo che non potevamo lasciare perdere un'occasione del genere. È stata la ciliegina sulla torta e i risultati ci hanno dato ragione. Mi piace pensare e con orgoglio sottolineare che abbiamo sempre utilizzato almeno cinque o sei giocatori giovani e ciò ci dà ancora più soddisfazione".

"Messaggio ai tifosi per il prossimo anno? Ovviamente abbiamo fatto questo sodalizio per arrivare in serie D e faremo di tutto per rimanerci. Vogliamo continuare a valorizzare i giovani ed essere il trampolino di lancio per il professionismo  e farlo dalla serie D è più facile. Dobbiamo meritare di restarci in ogni circostanza".

Necrologie