Menu
Cerca
Alto prelato meratese

Il cardinal Gianfranco Ravasi cita in un tweet la canzone di Madame a Sanremo

Nella tarda serata di ieri, martedì 2 marzo 2021, è stato evidentemente colpito dal testo della canzone della giovanissima cantante pop, tra le più amate dai giovani.

Il cardinal Gianfranco Ravasi cita in un tweet la canzone di Madame a Sanremo
Spettacolo Meratese, 03 Marzo 2021 ore 13:11

Capita spesso che il cardinal Gianfranco Ravasi, alto prelato di origini meratesi, sappia intercettare temi e tendenze di strettissima attualità e che ne condivida spunti e riflessioni attraverso Twitter. Nella tarda serata di ieri, martedì 2 marzo 2021, è stato evidentemente colpito dal testo della canzone di Madame, giovanissima cantante pop tra le più amate dai giovani, che si è esibita durante la prima serata del Festival di Sanremo (qui il resoconto della serata) con la canzone “Voce”.

Il cardinal Gianfranco Ravasi e il tweet sanremese

Il cardinal Ravasi ha infatti twittato un verso della canzone della giovane Madame (una vera e propria campionessa di visualizzazioni su Youtube, che annovera tra i suoi fan nientemeno che Cristiano Ronaldo) scatenando molti commenti divertiti da parte degli utenti di Twitter: “Sarà la voce ad essere l’unica cosa più viva di me”. Non è nuovo, il cardinal Ravasi, che utilizza Twitter ormai da una decina d’anni, a citazioni di brani musicali: dai Coldplay al mitico Lou Reed, passando per il celebre “La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare” di Jovanotti.

Grande uomo di cultura

Il cardinal Ravasi, nato a Merate il 18 ottobre 1942, è cresciuto a Osnago (dove torna regolarmente a trovare i parenti e per celebrare la messa di Santo Stefano, patrono del paese), è un personaggio di grandissimo spessore culturale e teologico. Tra i diversi ruoli ricoperti, prima nella Diocesi di Milano e poi in Vaticano, nel 2007 è stato nomina presidente del Pontificio consiglio della cultura, in sostituzione del cardinale Paul Poupard, da Papa Benedetto XVI. Più recentemente, nel 2016, Papa Francesco lo ha nominato presidente della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti. E’ un volto noto anche al grande pubblico televisivo: dal 1988 al 2017 ha condotto la parte biblica del programma religioso di Canale 5 “Le frontiere dello spirito”.

Necrologie