Politica
Merate

Ospedale Mandic, Fragomeli: "In pronto soccorso incertezza sui gettonisti esperti"

"Bertolaso chiuda questa modalità di fare salute"

Ospedale Mandic, Fragomeli: "In pronto soccorso incertezza sui gettonisti esperti"
Merate Pubblicazione:

“Non sono certo soddisfatto della risposta, per altro attesa a lungo, ricevuta dall’assessore al Welfare Bertolaso alla mia interrogazione sul pronto soccorso dell’ospedale Mandic di Merate. Soprattutto perché è la solita risposta da parte di un assessorato che non prende cognizione delle criticità che abbiamo sollevato”, lo dice Gian Mario Fragomeli, consigliere regionale del Pd, che rende noti i riscontri finalmente ottenuti dalla Regione con il suo atto.

Ospedale Mandic, Fragomeli: "In pronto soccorso incertezza sui gettonisti esperti"

E sintetizza le questioni: “Ho chiesto quali specializzazioni possiedono i medici a gettone per capire se effettivamente sono esperti di emergenza urgenza o normalmente fanno tutt’altro. Mi viene detto che attualmente sono operativi 9 medici di cooperativa, di cui 5 con specialità equipollente o affine, 4 con esperienza di pronto soccorso tra gli 8 e i 20 anni, frutto di autocertificazioni. Ma ci viene spiegato anche che i gettonisti presenti al Mandic nei turni notturni che potrebbero essere chiamati contemporaneamente in emergenza, sono 3. E le caratteristiche che dovrebbero garantire la loro esperienza vengono appunto autocertificate dagli interessati, quindi siamo nell’incertezza dei requisiti di accesso, fatto che non mi tranquillizza”, dice Fragomeli.

Pedemontana, Fragomeli: “Territorio lecchese bypassato, ma a rischio traffico pesante con il nuovo ponte sull’Adda”

“Inoltre, l’Azienda riferisce che nessun medico effettua di norma turni con meno di 11 ore di riposo e che è accaduto solo un paio di volte in tre anni che, per cause improvvise, non siano state rispettate queste regole. Può accadere, però da quanto stabilisce il capitolato non doveva succedere – prosegue il consigliere dem –. Non posso che confidare che questo stato di fatto abbia vita breve e che ci sia un intervento di Regione per dare una stabilità diversa ai P.S., compreso quello di Merate. Noi continueremo a vigilare, anche perché l’assessore ha recentemente dichiarato che il sistema di ricorso ai gettonisti deve terminare quanto prima. E siccome noi del Pd lo chiediamo da tempo, confidiamo si torni presto a garantire la specializzazione e la conoscenza dei reparti emergenza-urgenza”.

Seguici sui nostri canali