Corsa alle urne

Elezioni Nibionno, Laura Puttini è ufficialmente candidato sindaco

Le riserve sono state sciolte nella serata di oggi, giovedì 22 luglio 2021, quando il gruppo ha annunciato ufficialmente la propria presenza alla prossima tornata elettorale.

Elezioni Nibionno, Laura Puttini è ufficialmente candidato sindaco
Politica Casatese, 22 Luglio 2021 ore 08:33

Nessuna sorpresa per la lista «Nibionno protagonista»: il ruolo di candidato sindaco spetta a Laura Puttini. Le riserve sono state sciolte nella serata di oggi, giovedì 22 luglio 2021, quando il gruppo ha annunciato ufficialmente la propria presenza alla prossima tornata elettorale.

Laura Puttini candidato sindaco

Quarantadue anni (che è anche la media anagrafica dei componenti della lista), residente a Cibrone dal 2005 e mamma di tre adolescenti, Laura Puttini ha alle spalle dieci anni di esperienza amministrativa, dapprima come consigliere e poi come assessore alle Politiche sociali, all’Istruzione e alla Cultura. «Con Giovanni (Panzuti Bisantindr) abbiamo iniziato a lavorare alla squadra già lo scorso dicembre, perché le elezioni sarebbero dovute essere a maggio. Noi eravamo pronti, ma questo tempo in più ci ha permesso di conoscerci meglio, di “annusarci” e ha dato la possibilità a chi sarà in squadra di valutare se davvero la mia proposta come candidato sindaco poteva essere una scelta da appoggiare. E’ stato un percorso condiviso e avere il sostegno di chi correrà con me mi riempie di orgoglio ed è un onore» ha spiegato la candidata, che potrebbe essere il primo sindaco donna di Nibionno.

"Nella vita non mi sento mai arrivata"

Una scelta ponderata quella di candidarsi, che Puttini lega anche al suo ruolo di mamma: «Nella vita io non mi sento mai arrivata e questo l’ho imparato soprattutto facendo il genitore. Non si finisce mai di imparare: io ogni giorno lo faccio attraverso i miei figli e se diventerò sindaco spero di poterlo fare attraverso i cittadini, senza presunzione ma con la voglia di collaborare con tutti, anche con chi non ci avrà votato». Al suo fianco l’inossidabile Panzuti Bisanti, che in caso di vittoria verrà confermato nel ruolo di vicesindaco e che come sempre si è speso per mettere insieme una squadra di giovani volenterosi. Proseguiranno l’esperienza amministrativa con «Nibionno Protagonista» anche Natale RiccardiMatteo Trivella e Stefano Gioia. Quest’ultimo, molto conosciuto per il suo impegno in parrocchia, ha voluto rinnovare il proprio sostegno alla candidata sindaco: «Insieme possiamo fare qualcosa di bello e mi piacerebbe poter diventare un punto di riferimento per i giovani di Nibionno, creando per loro eventi e momenti di aggregazione. Ringrazio di cuore Giovanni, perché è grazie a lui se cinque anni fa ho intrapreso questo percorso, nel quale credo ancora fermamente». Accanto ai tre amministratori anche il giovane Davide Piazza, studente di 24 anni, che sarà candidato in lista. «Nibionno è da sempre la mia casa e credo nel suo potenziale. La sinergia che si è creata da subito con il gruppo ha sciolto i dubbi che avevo, perché l’ansia di iniziare un nuovo cammino c’è sempre, però ho voglia di darmi da fare per Nibionno» ha commentato il giovane con emozione.

La frattura in Giunta

A incrinare l’atmosfera serena e distesa della serata soltanto le polemiche con il sindaco Claudio Usuelli e l’assessore all’Ambiente Roberto Gemetto, che insieme al capogruppo Gabriele Rigamonti stanno lavorando alla costruzione di una lista alternativa. «Noi non siamo qui per fare polemiche, anzi voglio ringraziare le persone che hanno lavorato al nostro fianco, soprattutto il sindaco che per me potrebbe essere quasi un figlio. Nell’ultimo mese non ha speso per noi parole buone, ha detto che lo abbiamo escluso dal gruppo ma non è vero, più volte gli abbiamo proposto di candidarsi consigliere con noi. Anche nei confronti di Gemetto io non ho rancore, semplicemente abbiamo idee diverse sulla gestione della cosa pubblica - spiega il vicesindaco, facendo intuire che l’atmosfera in Comune sia tutt’altro che distesa - Sono arrivato al punto di dover nascondere i volantini con il programma perché c’è chi mi controlla la scrivania, ma va bene così. Noi andiamo avanti per la nostra strada, con un programma corposo, con tanta buona volontà e con dei giovani volenterosi che hanno a cuore, come noi, il bene del paese».

Puttini e Panzuti hanno poi sottolineato di essere pronti a partire a breve con la campagna elettorale: «Non vediamo l’ora e sicuramente non sarà nel nostro stile screditare gli altri per convincere i cittadini a votarci».

Necrologie