Politica
Politica

"Bilancio di previsione senza prospettive"

Raffaele Straniero spiega il voto contrario dei dem e i suoi ordini del giorno approvati dal Consiglio

"Bilancio di previsione senza prospettive"
Politica Meratese, 23 Dicembre 2021 ore 10:46

“Lega e alleati hanno approvato un bilancio puntiforme, fatto di micro-interventi che non hanno un filo comune, né un disegno di fondo. La Lombardia è in declino, la povertà e le diseguaglianze crescono, soprattutto a danno di giovani e donne, ma questa maggioranza non ha un piano per invertire la rotta. Le Regioni dovrebbero saper governare e programmare, affrontare i grandi temi, ma questa maggioranza di centrodestra è senza prospettive e senza visione”, è così che Raffaele Straniero, consigliere regionale del Pd, spiega il voto contrario dei dem al bilancio di previsione 2022-24 e alla relativa legge di stabilità.

 

"Bilancio di previsione senza prospettive"

Il ragionamento di Straniero parte da alcune considerazioni sulla condizione economica e sociale della Lombardia, che illustra un lento declino che prosegue dal 2000 ad oggi. Prendendo dati del rapporto 2021 dell’ente di ricerca regionale Polis, più altri dati Svimez, il Pd ricorda che la Lombardia sta perdendo terreno in Europa e in Italia e che i lombardi sono più poveri di vent’anni fa. “A farne le spese sono soprattutto giovani, donne e famiglie con figli minori. Per reddito pro-capite, la ricca Lombardia è al 36° posto in Europa, avendo perso venti posizioni in venti anni. La povertà assoluta tra il 2005 e il 2019 è triplicata e nel 2020 è arrivata a sfiorare la media italiana. Con questi dati ci aspettavamo molto di più dalla Giunta regionale per il prossimo triennio”, fa sapere Straniero.

Raffaele Straniero

L’unica soddisfazione è a livello locale, come tiene a sottolineare il consigliere Pd: “Sono stati approvati i miei ordini del giorno sul collegamento ciclopedonale fra Oggiono e Dolzago e sulla creazione di una Greenway di collegamento tra i comuni di Airuno e Cernusco Lombardone, voluta dalla Provincia di Lecco, assieme a 11 Comuni, due cooperative e l’Università Statale di Milano, sfruttando principalmente le tratte del sedime ferroviario lasciato libero dai lavori di raddoppio della tratta ferroviaria Calolziocorte-Carnate Usmate sulla linea Milano–Lecco, con la riqualificazione di aree e infrastrutture dimesse. Inoltre, ho appoggiato in toto la richiesta contenuta in un altro ordine del giorno di maggioranza sull’anello ciclopedonale del lago di Annone”.

Tutti questi progetti verranno finanziati con il fondo ‘Interventi per la ripresa economica’ e con un importo di 250mila euro ciascuno.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie