Risate assicurate

Dal gatto che si crede acrobata al cane che vuole fare il cantante... i divertenti video delle Simpatiche zampette

Se avete nel vostro archivio simpatici video dei vostri animali, non esitate a inviarceli!

Simpatiche Zampette Meratese, 12 Giugno 2021 ore 18:36

Simpatiche Zampette, l'iniziativa dei settimanali dedicata ai nostri amici animali, continua ad essere molto apprezzata dai nostri lettori, che ci stanno inviando tantissime foto che pubblicheremo sul Giornale di Merate.  Visto il grande successo, abbiamo pensato di allargare l'iniziativa anche ai vostri video.

Il gatto acrobata

 

 

Oggi è la volta di due mici.... dal carattere decisamente agli antipodi. Da una parte abbiamo Atena, il gatto convito di essere un acrobata...

Qualche secondo di concentrazione, e via il salto da finestra all'altra. Un gioco di equilibrio decisamente non da tutti.

Il gatto pigro

 

Dall'altra parte abbiamo Leffe, il gatto accidioso che proprio ne non vuole sapere di uscire di casa


Passeggiata al guinzaglio? Forse in un altro momento per questo simpatico gatto, che sembra decisamente "affezionato" al pavimento di casa. Anche quando la padrona, dopo un po' di pazienza e qualche risata, riesce a farlo uscire dalla porta, il suo sguardo è sempre rivolto a ciò che ha appena lasciato.

Il cane che vuole fare il cantante

E che dire del cane che vuole fare il cantante?

 

Un amico speciale che accompagna la sua padrona nelle pulizie, nel bucato, guarda la Tv e… canta. Avete letto bene, un cane canterino. «Mio marito è venuto a mancare ventiquattro anni fa. Rimasi sola con due figli, uno di 12 e l’altro di 14 anni. Qui a Merate non avevo famiglia né parenti ma mi sono fatta forza e sono andata avanti - racconta Piera, una donna forte, come traspare dalla sua storia, e mamma di Leo, un volpino canterino di sette anni che vive con lei a Merate – Quando è morto il mio maremmano i miei figli mi dicevano sempre che avrei dovuto prendere un altro cane. Così, nel 2014, mi hanno fatto una sorpresa al mio compleanno regalandomi Leo, un volpino molto speciale».

Da allora Piera e Leo sono diventati inseparabili:.«Da quando l’ho visto siamo diventati una cosa sola. Viene con me a stendere la biancheria, mi aspetta mentre lavo i piatti, appena finisco si siede vicino a me e guardiamo insieme la Tv. Quando si deve pulire il pavimento con lo straccio lui, spontaneamente, va a sdraiarsi sulle scale di casa e non scende se prima non vede il pavimento asciutto. Alle 22,30 ha deciso che è l’ora della nanna, quindi si mette davanti a me ed insiste finché non andiamo a dormire. Alcune volte gli chiedo di restare a guardare la Tv ancora qualche minuto – afferma simpaticamente la donna – Poi, quando mi corico, lui veglia su di me mentre riposo e nessuno deve entrare nella camera altrimenti ringhia. Questo è vero amore».

Piera si è accorta solo qualche anno fa dell’abilità del tutto fuori dal comune di Leo; oltre ad accompagnarla nelle faccende domestiche canta anche con lei: «Una sera, qualche anno fa, in Tv c’erano tre tenori tra cui Pavarotti e stavano cantando. A me piace molto cantare forse anche per le mie origini siciliane. Canto sempre anche mentre mi occupo della casa. Scherzosamente quella notte ho detto a Leo «Dai, cantiamo!» e lui ha alzato il musetto e iniziato ad ululare. A fine trasmissione hanno fatto l’applauso ai tenori, io mi sono girata e ho notato che ave apprezzato anche gli applausi. Da quel giorno quando glielo chiedo mi intona dei versi musicali». «Per me è speciale e, lo so, io lo sono per lui. Parlare di questo cagnolino mi addolcisce» spiega infine Piera commossa. Non è certo un modo di dire quando si dice che «il cane è il migliore amico dell’uomo» e questa storia ne è la dimostrazione.

Anche voi avete nell'archivio del vostro cellulare dei video divertenti che ritraggono i vostri animali? Inviateci tutto alla nostra mail redazione redazione@giornaledimerate.it indicandoci il nome del padrone, il Comune di residenza e una breve descrizione del vostro "peloso". Tutti i video verranno pubblicati sul nostro sito.

Necrologie