Cultura

Cassago: ecco il programma della Settimana Agostiniana

Il tema di quest'anno sarà: "La divina bellezza dell'arte"

Cassago: ecco il programma della Settimana Agostiniana
Casatese, 17 Agosto 2020 ore 16:14

Anche quest’anno a Cassago torna la Settimana Agostiniana, organizzata dall’Associazione Storico – Culturale Sant’Agostino in collaborazione e con il patrocinio di:
Amministrazione Comunale di Cassago,Parrocchia SS. Brigida e Giacomo di Cassago,Istituto Sant’Antonio – Opera Don Guanella e Agostiniani d’Italia e Provincia di Lecco.

Cassago: le iniziative della Settimana Agostiniana

Giovedì 27 agosto:
9.00: S. Messa nella Festività religiosa di Santa Monica in chiesa parrocchiale con esposizione della reliquia
Venerdì 28 agosto:
18.30: S. Messa in chiesa parrocchiale con esposizione della reliquia nella Festività religiosa di S. Agostino, Compatrono di Cassago

Sabato 29 e domenica 30 agosto: Camminata a piedi Milano-Cassago
Un gruppo di Pellegrini partirà da Milano verso Cassago per rinnovare il ricordo del viaggio che Agostino fece ad agosto del 386 d. C. per raggiungere il rus Cassiciacum e la villa dell’amico Verecondo. Prima tappa da Milano a Monza con possibilità di cena e pernottamento. Seconda tappa da Monza a Cassago. Chi lo desidera può partire anche solo da Monza la domenica mattina.
Per richiedere informazioni e per partecipare tel. 3393670748

Lunedì 31 agosto:
Ore 21: “Sui passi di sant’Agostino in compagnia di Agostino”. Tavola rotonda con la partecipazione di Dominique Martinet fondatore e presidente di “Via Augustina”, di Renato Ornaghi ideatore e presidente del “Cammino di sant’Agostino” e di Salah Hannachi presidente dell’Associazione tunisina ATLAS coordina Massimo Didoni
Mercoledì 2 settembre:
Ore 21: “Lavoro, dignità e bellezza: dal lavoro dell’Artigiano al Progetto Industriale nella ricerca di un nuovo stile di vita dei giovani nella prospettiva e quotidianità di una vita bella, utile e sostenibile”.Incontro con rappresentanti del mondo dell’artigianato, dell’industria e di giovani da poco introdotti al lavoro coordina Massimo Didoni
Venerdì 4 settembre:
Ore 21: “Alla scoperta di sant’Agostino nell’arte: pittori, scultori, artisti di fronte alla grandezza dell’uomo e del santo” relatore: prof. Luigi Beretta
Sabato 5 settembre:
Ore 21: “Raffaello, il pittore e l’uomo: quando la Natura volle essere vinta dall’Arte” relatori: prof.sa Irene Fava docente e storica dell’Arte e Ivano Gobbato saggista
Domenica 6 settembre:
Ore 11: S. Messa solenne nella chiesa parrocchiale celebrata dal padre agostiniano Giuseppe Scalella OSA del santuario di S. Rita a Milano nella ricorrenza della 390 a Festa in onore di sant’Agostino Patrono di Cassago, con la preghiera per la Comunità e l’offerta dell’olio per la lampada votiva da parte del Sindaco avv. Roberta Marabese e delle Autorità Comunali di Cassago

Tutte le Conferenze saranno tenute presso l’Oratorio di Cassago

Il commento degli organizzatori

Gli organizzatori della Settimana Agostiniana hanno lasciato un messaggio sulla locandina dell’edizione di quest’anno per esprimere le loro considerazioni in merito:

“La Settimana Agostiniana, in quest’anno drammaticamente segnato dall’esperienza del COVID, giunge alla sua 30° edizione. Come sempre vuole offrire un autentico omaggio ad
Agostino di Ippona, proclamato Patrono di Cassago nel 1631 dal popolo riconoscente per essere stato salvato dalla peste.Il 1631 è lontano nel tempo, ma drammaticamente vicino per le terribili e simili tragedie umane causate dall’epidemia. Nel 2020 la Settimana Agostiniana desidera rendere omaggio al grande Raffaello, che ha saputo donare agli uomini, attraverso l’arte, un’anteprima della divina bellezza. Raffaello si è misurato anche con Agostino, offrendoci mirabili interpretazioni del santo. Da “arte” si è generato il termine “artigiano” sinonimo di lavoratore. Lavoro ed arte sono imprescindibili l’uno dall’altro, poiché in ogni tempo, “il lavoro” di un gruppo ben compaginato di persone ha permesso di
realizzare opere che per la loro utilità e per la loro bellezza hanno aiutato sia coloro che la realizzavano che i destinatari dell’opera stessa a spingere avanti le loro vite ed a salvare se stessi e le generazioni a venire”,

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia