Economia
Assemblea

Fondo di Garanzia di Confcommercio Lecco: Ciresa cede il testimone a Belgeri

Un passaggio di consegne nel solco della continuità

Fondo di Garanzia di Confcommercio Lecco:  Ciresa cede il testimone a Belgeri
Economia 02 Luglio 2021 ore 15:28

Angelo Belgeri è il nuovo presidente del Fondo di Garanzia di Confcommercio Lecco. Belgeri, vicepresidente di Confcommercio Lecco, raccoglie il testimone da Peppino Ciresa, che ha guidato il Confidi dell'associazione di piazza Garibaldi negli ultimi tre anni (2018-2021).

Fondo di Garanzia di Confcommercio Lecco: Ciresa cede il testimone a Belgeri

Un passaggio di consegne nel solco della continuità, come testimoniato dal fatto che nel prossimo triennio Ciresa (già presidente di Confcommercio Lecco dal 2006 al 2016) sarà vicepresidente del Fondo, andando ad affiancare l'altro vice, Luca Spreafico, che è stato confermato nel suo incarico. Il rinnovo è avvenuto in occasione della assemblea annuale, svoltasi presso la sede di Confcommercio Lecco lo scorso 29 giugno. Il CdA del Confidi è poi completato da Severino Beri, Giulio Bonaiti, Sergio Colombo, Lucio Corti, Claudio Monticciolo e Maurizio Perego. Per tutti si tratta di una conferma rispetto al triennio appena concluso.

"Sono onorato per questo incarico e ringrazio per la fiducia che mi è stata accordata - ha sottolineato il nuovo presidente Belgeri, che resterà in carica per tre anni (2021-2024) - Ringrazio Peppino Ciresa per quanto fatto in questi anni: ho chiesto che restasse come vicepresidente, proprio per dare continuità a un lavoro che sta dando buonissimi risultati. So che questo ruolo è impegnativo e strategico, ma sono convinto che insieme agli altri consiglieri sapremo dare quelle risposte che i nostri soci richiedono. Oggi più che mai il tema del credito e dei finanziamenti è prioritario per ogni imprenditore e i Confidi rappresentano uno strumento fondamentale".

In occasione dell'assemblea il presidente uscente Ciresa ha ricordato, nella sua relazione sul bilancio 2020, i numeri principali di una attività "fortemente influenzata dall'andamento della pandemia".

I numeri

Il CdA del Fondo, riunitosi 11 volte nel 2020, ha esaminato 217 pratiche di finanziamento per un ammontare complessivo di 17.517.000 euro, mentre gli istituti di credito hanno erogato, sempre nel 2020, 116 pratiche di finanziamento a tasso agevolato per un ammontare complessivo di 8.635.000 euro. Inoltre sono state erogate 23 pratiche di credito diretto per un valore di 589 mila euro, che portano a 139 il numero di pratiche erogate nel 2020 per un totale complessivo di 9.224.00 euro (di cui solo 18, pari a 1.360.000 euro, garantite direttamente dal Fondo).

Ciresa ha poi ricordato un importante traguardo raggiunto nel 2020: "Abbiamo presentato domanda di iscrizione nell'elenco dei "Confidi minori": la nostra domanda è stata accolta e a fine dicembre 2020 siamo stati iscritti in questo gruppo, istituito grazie all'ex articolo 112, comma 1, del Decreto Legislativo 385/1993. In totale i Confidi iscritti sono 178: il raggiungimento di tale obiettivo testimonia il giusto equilibrio patrimoniale e professionale che un confidi deve avere per affrontare le nuove sfide del futuro".

Al termine della relazione il presidente uscente ha anche fornito i numeri della compagine sociale (al 31 dicembre 2020): 4240 soci (42 nuovi soci e 89 uscite) per un capitale sociale superiore ai 4,2 milioni di euro.

Necrologie