Oltre la crisi, cinema e cultura per la ripartenza

Tagliato il nastro del Lecco Film Fest FOTO E VIDEO

Ecco tutti gli appuntamenti da non perdere oggi, giornata inaugurale della kermesse

Lecco e dintorni, 30 Luglio 2020 ore 13:52

Si è aperta questa mattina nel cortile di Palazzo Bovara la prima edizione del Lecco Film Fest. evento promosso da Fondazione Ente dello Spettacolo, rivista Il Cinematografo e Confindustria Lecco e Sondrio. I rappresentanti delle istituzioni e le realtà locali sostenitrici del festival hanno dialogato nell’evento di inaugurazione sul tema “Oltre la crisi, cinema e cultura per la ripartenza”

CLICCA QUI PER LEGGERE IL PROGRAMMA COMPLETO

Tagliato il nastro del Lecco Film Fest

“Il settore culturale, così forte in Lombardia, nel dopo pandemia si trova davanti ad una sfida ciclopica” ha commentato Stefano Bruno Galli, Assessore alla Cultura di Regione Lombardia. Sfida accettata “con grande entusiasmo e un po’ di apprensione per l’esito” dal sindaco di Lecco Virginio Brivio, abbracciando l’idea del festival ideata dal Prevosto della città Davide Milani. “Mi aspettavo questa risposta corale perché nasce dall’amore condiviso per la cultura e la città” ha ammesso don Milani rivolgendo il suo personale grazie anche a Lorenzo Riva, presidente di Confindustria Lecco e Sondrio, e Maria Grazia Colombo, vicepresidente della Fondazione Comunitaria del Lecchese Onlus, entrambi intervenuti all’incontro di inaugurazione.

Tempo di coraggio, tempo di donne

La kermesse è entrata nel vivo dopo l’inaugurazione con il talk “Tempo di coraggio, tempo di donne” coordinato dal giornalista Giancarlo Ferrario. A confrontarsi sul ruolo della donna in ambito lavorativo e nella sfera politica sono stati le ospiti Francesca Colombo, direttore generale culturale Bam – Biblioteca degli Alberi di Milano, Manuela Grecchi, prorettore delegato del Politecnico di Milano – polo territoriale di Lecco e Giulia Aondio, presidente Soroptimist Club Lecco. Alle loro riflessioni sull’atteggiamento culturale che ancora limita le donne e la loro affermazione, si è affiancata l’opinione del direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana. “Io tendo a vedere il bicchiere mezzo pieno – ha commentato il giornalista – Non è vero che niente si è mosso. Abbiamo esempi di donne protagoniste della scena politica italiana ed europea. Ma resta pur sempre vero che oltre alla riconoscenza del merito, alle donne serve una rete di aiuti sociali che permettano loro le stesse opportunità degli uomini”.

Gli altri appuntamenti di oggi

Alle 17:30, un incontro da non perdere: sarà Paola Turci, cantautrice tra le più apprezzate e carismatiche del panorama musicale italiano, vincitrice della categoria Emergenti al Festival di Sanremo 1989 e per tre volte del Premio della Critica, a dare il via agli appuntamenti in Piazza Garibaldi. Il pubblico di Lecco potrà conoscerla meglio in un’intervista condotta da Daniele Bellasio (responsabile comunicazione Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano): “Fatti bella per te”, come il titolo di una delle sue canzoni più travolgenti, un “inno” perfetto per aprire la prima edizione del nuovo festival.

L’affermazione professionale è il filo rosso della prima giornata del festival: alle 18:30, in Piazza Garibaldi, Daniele Bellasio modererà il talk “Protagoniste al lavoro”, in cui interverranno donne che si sono brillantemente affermate nei rispettivi ambiti: da Maria Anghileri (Direttore operativo Gruppo Eusider e dallo scorso giugno Vicepresidente nazionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria) a Tess Masazza (attrice e youtuber seguitissima sui social network), da Anastasia Plazzotta (titolare di Wanted Cinema, realtà attenta a titoli d’autore e indipendenti) ad Antonella Sciarrone Alibrandi (prorettrice Università Cattolica del Sacro Cuore, recentemente nominata membro del Consiglio direttivo dell’Autorità di Informazione Finanziaria, istituzione competente della Santa Sede per la lotta al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo).

In serata, un doppio appuntamento. Alle 21:00, Violante Placido si racconterà in un’intervista, condotta da Gianluca Arnone (giornalista e critico della Rivista del Cinematografo), alla scoperta del lato intimo di un’attrice che ha sempre scelto con grande attenzione i film a cui partecipare (come 7 minuti, diretto da Michele Placido, dove interpreta una delle operaie costrette a scegliere tra i lincenziamenti e la riduzione della pausa: una storia quanto mai calata nella conflittualità del reale). Artista eclettica e versatile, Violante Placido regalerà al pubblico anche una performance musicale, un piccolo saggio della sua attività di cantautrice che sviluppa in parallelo con il lavoro d’attrice.

Seguirà, alle 21:30 dopo l’incontro, la proiezione di Piccole donne, ultimo adattamento del classico di Louisa May Alcott diretto dall’emergente regista americana Greta Gerwig e interpretato da Saoirse Ronan, Emma Watson, Eliza Scanlen, Florence Pugh, Laura Dern, Meryl Streep e Timothée Chalamet. Una storia che ha fatto sognare le lettrici di tutto il mondo, proposta in una versione che tiene conto della sensibilità contemporanea. Candidato a sei Premi Oscar, il film ha vinto la statuetta per i migliori costumi.

31 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia