Cultura
Lecco

Sfilata di vip per Lecco Film Fest: la nostra città fa concorrenza a Venezia ed è pronta a stupire!

Conto alla rovescia per il grande evento culturale

Sfilata di vip per Lecco Film Fest: la nostra città fa concorrenza a Venezia ed è pronta a stupire!
Cultura Lecco e dintorni, 12 Luglio 2021 ore 13:17

Una sfilata di vip, da Giacomo Potetti ad Antonio Albanese, renderanno indimenticabile l'edizione 2021 del Lecco Film Fest, il grande evento in programma dal 29 luglio al primo di agosto, proposto da Confindustria Lecco e Sondrio e Fondazione Ente dello Spettacolo. “Ciò che fa bello il mondo”, citazione dal messaggio di Papa Francesco in occasione della Giornata internazionale della donna 2020: questo il titolo dell'importante manifestazione culturale che spazierà dal cinema alle altre arti, che è stato presentato ufficialmente oggi, lunedì 12 luglio 2021 oggi dal prevosto di Lecco e presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo monsignor Davide Milani, dal presidente di Confindustria Lecco Lorenzo Riva,  dalla curatrice Angela d'Arrigo, dall'assessore Lecchese Giovanni Cattaneo e dal presidente della Camera di Commercio Marco Galimberti.

Sfilata di vip per Lecco Film Fest: la nostra città fa concorrenza a Venezia ed è pronta a stupire!

Un programma fitto, intenso, serrato con proposte culturali a 360 gradi, dalla cinematografia alla fotografia con la mostra fotografica dedicata a Ennio Morricone che aprirà già il 15 luglioalla letteratura, con la prima edizione del premio letterario Femminile che si chiamerà premio Lucia.

Una manifestazione che si prospetta davvero coinvolgente e che offrirà anche l'occasione per il taglio ufficiale del cinema teatro Nuovo Aquilone realizzato dalla comunità pastorale Madonna del Rosario, all'oratorio di Lecco

Un regalo per Lecco

Un regalo per la città: così il presidente degli industriali Riva ha definito il Lecco Film Fest. Un dono che Confindustria, con il proprio impegno ha voluto fare a Lecco e ai lecchesi.

Il deus ex machina, monsignor Milani

Dopo il successo della prima edizione, ideata dal deus ex machina dell'evento, monsignor Milani, la voglia di fare ancora di più ha prevalso anche sulle limitazioni imposte dal Covid, anche se il poco tempo e la pandemia hanno reso tutto tutt'altro che facile. "Sono nati legami con tutta una serie di enti e soggetti privati e abbiamo fatto rete per rendere possibile questa iniziativa che vuole diventare un evento caratteristico per tutta la nazione - ha sottolineato il previsto do Lecco -  Lo scorso anno c'è stata grandissima curiosità perché questo stile di incontri è unico nel panorama della cinematografia. Mettere al centro le persone invitate che raccontano qualcosa è del tutto particolare in questo campo. È un festival di incontri".

Pubblico protagonista

"Il pubblico per noi non sarà  semplicemente chi riempie il posto in piazza,  ma sarà protagonista - ha proseguito don Milani che riferendosi proprio alla situazione epidemiologica, che prevede ancora la massima prudenza nell'organizzazione delle manifestazioni ha aggiunto -  Non è come avremmo voluto farlo ma è il massimo che possiamo fare ora".

Arte a tutto tondo

Come detto la principale novità di quest'anno sarà l'incursione della arti con la fotografia protagonista della mostra omaggio al genio di Ennio Morricone ( a ingresso gratuito,  visitabile nel  Chiostro della Canonica di San Nicolò di Lecco, ingresso da piazza Cermenati, dal 15 luglio al 1° agosto, dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 21.00)  e con il premio letterario che prende il nome dalla più famosa delle lecchesi ed è dedicato esclusivamente alle scrittrici.

Angela d'Arrigo, curatrice del festival

"Ancora una volta sarà protagonista la donna "ciò che fa bello il mondo" come ha detto il Papa - ha sottolineato Angela d'Arrigo, curatrice del festival - Chiederemo ai nostri ospiti quali sono le cose di cui hanno bisogno le donne per far bello il mondo La raccolta delle risposte verrà lasciata in eredità domenica alla ministra delle pari opportunità Elena Bonetti".

L'organizzazione del Festival

Gli appuntamenti  del Lecco Film Fest copriranno l'intero arco  delle tre giornate: le proiezioni dei film presentati dai registi  saranno in orario serale, al mattino corsi, incontri e premiazioni  e dibattiti al pomeriggio.

Ospiti Vip

Come detto il primo grande ospite sarà Giacomo Poretti, del trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo, grande amico di don Milani. Non mancherà la star lecchese forse più amata: Antonio Albanese inaugurerà il cinema teatro Nuovo Aquilone  e presenterà la seconda stagione di "Topi" per prendere posizione contro le mafie.

L'assessore lecchese Cattaneo

"Il nostro territorio guarda al Lecco Film Fest come una grande opportunità per essere attrattivi - ha sottolineato l'assessore Cattaneo - Come Amministrazione siamo pronti a collaborare ma anche a lasciarci stupire".

Il presidente della Camera di Commercio Galimberti

"L'anno scorso la richiesta ci aveva colto di sprovvista e invece ha colto nel segno perché è servita a tanti per uscire dal periodo più buio della pandemia"

 

Necrologie