Casatenovo

“Resistere 2020”, a Villa Mariani un’opera teatrale per riflettere con ironia sull’isolamento legato al Covid.

Prosegue la programmazione del Centro di Sperimentazione Teatrale

“Resistere 2020”, a Villa Mariani un’opera teatrale per riflettere con ironia sull’isolamento legato al Covid.
Casatese, 20 Giugno 2020 ore 11:24

La programmazione delle opere teatrali è ripresa regolarmente e in sicurezza a Villa Mariani e la prossima opera ad essere portata in scena sarà “Resistere 2020”. La compagnia stabile del centro di sperimentazione teatrale ha reso note tutte le informazioni a riguardo tramite un apposito comunicato stampa. Lo spettacolo, in particolare, si terrà Venerdi 26 giugno e sabato 27 Giugno 2020 alle ore 21. Ci sarà inoltre una replica Domenica 28 Giugno 2020 alle ore 18. Proseguirà nello spazio espositivo la Mostra “Donna di Fuoco” della scultrice Gabriella Trabattoni.

LEGGI ANCHE: Conte, le parole hanno un peso: dire che gli artisti “fanno divertire” li insulta e insulta la nostra storia

Villa Mariani: “Resistere 2020”

“Continua la ripresa della programmazione teatrale presso il Centro di Ricerca e Sperimentazione Villa Mariani per questo mese di giugno con lo spettacolo
“Resistere 2020” scritto e diretto dalla Direttrice Irene Carossia che vede in scena una parte della Compagnia Stabile Villa Mariani. Diceva il Maestro Ezio Bosso: “Ho smesso di domandarmi perché. Ogni problema è un’opportunità.” Lo spettacolo nasce proprio da questo principio, rendere gli eventi nuove opportunità e risorse inattese -recita il comunicato –  Resistere 2020 è infatti dedicato, con ironia e senso positivo della vita, alle criticità che tutti abbiamo dovuto affrontare nei mesi d’isolamento dovuti all’emergenza sanitaria del Coronavirus. Uno sguardo critico, divertito e giocoso, ma sempre rispettoso della vita e dell’umanità di ognuno quello che guida gli interpreti in palcoscenico. Paure, eccessi, dubbi, incomprensioni, inevitabili elucubrazioni, confusione, e tanta voglia di riprendere a vivere, tutto raccontato in una sequenza di monologhi nati proprio durante l’isolamento dalla penna della drammaturga Irene Carossia. Alla parola si alterna il corpo nel teatrodanza; corpi a distanza, i corpi degli interpreti, perché anche sul palcoscenico è necessario mantenere il distanziamento, che infatti, nella creazione registica della Carossia diviene straordinario luogo da esplorare secondo nuove e differenti regole. Comunicare a distanza, evocare con il corpo il sentire condiviso senza mai entrare nello spazio di sicurezza dell’altro diviene in scena uno straordinario gioco funambolico che permette di accedere ad altri spazi del racconto teatrale. Una occasione nuova, una risorsa per andare oltre gli schemi, giocando con la parola, il corpo, lo spazio, gli oggetti, il proprio sentire ed il sentire degli altri. Sei interpreti in scena, Irene Carossia, Luisa Caglio, Mariangela Grano, Elia Monti, Alessia Sala, Giulia Scaccabarozzi, ognuno a debita distanza dagli altri e tuttavia dentro al racconto dei corpi e delle anime. Relegati in uno spazio che ruota intorno ad una sedia, la propria sedia, che diviene anche luogo di libertà”.

Le regole di accesso per godersi il teatro in sicurezza

Si ricordano le regole di accesso al teatro in ottemperanza all’ordinanza regionale.
– E’ consigliata la prenotazione, data la drastica riduzione dei posti necessaria per
garantire il distanziamento in sala
– E’ possibile e consigliabile pagare l’ingresso utilizzando il POS
– Il teatro e lo spazio espositivo aprono il venerdì e il sabato alle ore 20.15 e la
domenica alle 17.15 per consentire un ingresso scaglionato
– L’accesso alle sale espositive è permesso ad un massimo di tre persone alla volta
– E’ necessario indossare la mascherina ed i guanti per accedere in teatro
– All’ingresso verrà misurata la temperatura
– E’ obbligatorio occupare soltanto i posti disponibili e contrassegnati
– A spettacolo iniziato non è più consentito l’accesso in teatro
– Alla fine dello spettacolo l’uscita del pubblico avviene utilizzando due uscite.

Per prenotazioni:
promozione@centroteatraleviallamatiani.eu
339 1624727 – 340 3652962
www.centroteatralevillamariani.eu
Biglietto € 10 (bambini sino ai 12 anni ingresso gratuito)

 

 

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia