Cultura
Cultura

"Oltre il confine. Narrare la Val San Martino"

Appuntamento domenica 26 giugno a Carvico

"Oltre il confine. Narrare la Val San Martino"
Cultura Valle San Martino, 22 Giugno 2022 ore 16:52

Nell’ambito della prestigiosa rassegna enogastronomica “VinCanto” a Carvico, organizzata dalle Pro Loco di Carvico, Villa d’Adda e Sotto il Monte con il patrocinio dei rispettivi Comuni, domenica mattina 26 Giugno alle 10.30  NELLA  la Sala Consiliare del Comune di Carvico, si terrà la presentazione del volume "Oltre il confine. Narrare la Val San Martino" dedicato appunto alla storia della Val San Martino.

"Oltre il confine. Narrare la Val San Martino"

emblema della Valle San Martino.
Alla presentazione interverranno i curatori ed autori del volume ovvero  Fabio Bonaiti, Pierluigi Donadoni e Matteo Nicodemo, Stefano Perico mentre per la Cantina Val San Martino il Presidente Pietro Rota.

Al termine della presentazione sarà possibile acquistare il volume in abbinamento a due bottiglie di “Val San Martino” bianco e rosso IGT, un abbinamento perfetto tra territorio, storia e sapori del luogo.

LEGGI ANCHE Carvico: a fuoco uno stabile, maxi mobilitazione di uomini e mezzi di soccorso

Il volume

Oltre il Confine – Narrare la Val San Martino delinea, in modo originale ed inedito, l’identità storica, territoriale e culturale della Val San Martino attraverso una serie di narrazioni, elaborate da autorevoli e appassionati ricercatori grazie alla loro veste di studiosi e al particolare legame instaurato da ciascuno con il territorio oggetto di studio, che originano da peculiari e diversi punti di vista con lo scopo di ricostruire una visione organica, multidisciplinare e autentica della valle da un punto di vista storico, antropologico, ambientale, etnografico, letterario, geografico, enogastronomico, religioso, artistico, musicale, economico, industriale, genealogico, sociale e molto altro.

L’iniziativa editoriale è dedicata alla comunità di riferimento della valle, erede e prima beneficiaria di questo prezioso patrimonio, ma anche ai frequentatori provenienti da ogni luogo che lo apprezzano per le sue caratteristiche e a chi, incuriosito, lo vuole conoscere ed esplorare nella sua essenza più sincera. Si rivolge altresì alle realtà culturali, istituzionali ed imprenditoriali desiderose di raccontare la propria terra d’origine per promuoverla in giro per il mondo e, in quest’ottica, si inserisce la traduzione integrale del volume in lingua inglese.

Una “terra di mezzo” distesa lungo l’Adda, tra Bergamo e Lecco

Una “terra di mezzo” distesa lungo l’Adda, per quasi quattro secoli estremo limite del dominio veneziano di terraferma e oggi cerniera tra Bergamo e Lecco posta a cavallo fra la Lombardia orientale e occidentale, da sempre crogiolo di passaggi, incontri/scontri e contaminazioni culturali che l’hanno nel tempo forgiata, dandole una fisionomia peculiare e originale di terra di confine ma, al contempo, aperta e proiettata – ieri come oggi – verso l’esterno e i più ampi orizzonti e, dunque, oltre il confine.

Come averlo

Gli autori

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie