Cultura
Da segnare in agenda

Merate Musica: doppio appuntamento l'11 dicembre

Si prospetta una giornata ricca di grande musica, bellezza e incontri tra artisti e spettatori.

Merate Musica: doppio appuntamento l'11 dicembre
Cultura Meratese, 28 Novembre 2022 ore 16:17

Domenica 11 dicembre 2022 la Rassegna Merate Musica proporrà in Auditorium Giusi Spezzaferri un doppio appuntamento, con l’intento di regalare al pubblico una giornata ricca di grande musica, bellezza e incontri tra artisti e spettatori.

Merate Musica: doppio appuntamento l'11 dicembre

Alle  11 saranno sul palcoscenico Rebecca Taio, Flauto e Luca Colombarolli, Pianoforte. Il concerto, dal tratto informale, presenterà alcuni tra i brani più interessanti che i due artisti hanno recentemente inciso per il lavoro discografico “UNDINE”, edito da Brilliant Classic, in particolare la meravigliosa sonata omonima op. 167 di Carl Reinecke, ispirata al racconto di Friedrich de la Motte Fouqué. Il programma musicale si completerà con altre composizioni godibilissime: il celebre Prélude à l’après-midi d’un faune di Claude Debussy, Poèmes grecs di Albert Doyen e La flûte de Pan di Jules Mouquet.

Al termine del concerto, in tempo unico e della durata di un’ora circa, Rebecca Taio e Luca Colombarolli racconteranno sul palco la recente esperienza in sala d’incisione e risponderanno a qualche domanda o curiosità. La mattinata si concluderà insieme con gli artisti con un aperitivo, in uno dei locali cittadini.

Alle 17 poi  si esibirà un musicista meratese molto amato in città, il pianista Davide Muccioli. Il Mestro Muccioli ha compiuto gli studi sotto la guida del pianista uruguayano A.Speranza, diplomandosi al conservatorio “D’Annunzio” di Pescara col massimo dei voti e la lode.  Ha poi ottenuto il  Master of Arts in Specialized Performance presso il Conservatorio della Svizzera italiana di Lugano nella classe della pianista argentina Nora Doallo. Muccioli Domenica 11 presenterà un programma tutto incentrato sull’autore che ama eseguire più di ogni altro: il grande pianista e virtuoso ottocentesco di origine ungherese Franz Liszt. Si ascolteranno musiche tratte dal “Secondo anno di Pellegrinaggio-Italia”, in particolare la Gondoliera ispirata alla celebre canzone popolare "La Biondina in Gondoletta” e la canzone tratta dall’Otello di Gioacchino Rossini e alcune parafrasi, sul Rigoletto di Giuseppe Verdi e su due temi dalle “Nozze di Figaro” di Wolfgang Amadeus Mozart, nella versione di Ferruccio Busoni. Muccioli, molto attivo come camerista, vanta numerosi riconoscimenti nell’ambito di prestigiosi concorsi, tra cui spiccano il 1° Premio assoluto al Concorso Europeo “Città di Ostuni”, alla Rassegna Internazionale “Pescara Musica”; il 2° Premio al concorso internazionale “S. Rachmaninoff” di Morcone e al Concorso Internazionale “F. Chopin” di Roma, al Concorso Internazionale “Città del Vasto”, dove ha ottenuto il premio speciale F. Chopin. Tra le numerose esperienze spicca la partecipazione al Festival Internazionale di Interpretazione Pianistica di Rimini, ove ha suonato con il Maestro Roberto Cappello ed eseguito il Concerto n.2 di S. Rachmaninoff. 

Informazioni utili

Il biglietto intero d’ingresso, valido per entrambi i concerti, ha un costo di € 10; € 8 il ridotto (>65 e <18); gratuita è la partecipazione dei minori di 13 anni. I biglietti si possono acquistare in prevendita presso la sede della Scuola di Musica “San Francesco”, in via Cerri 51 a Merate (tel. 039 9905009) tutti i pomeriggi da Lunedì a Venerdì dalle 17.00 alle  18.00, oppure il giorno stesso del concerto presso l’Auditorium, a partire dalle  10.15 e dalle 16.15.

La rassegna

La Scuola di Musica San Francesco cura la direzione artistica della Rassegna Merate Musica dal 2009; in questi 13 anni ha organizzato e realizzato più di 100 eventi pubblici: concerti, incontri, conferenze, spettacoli rivolti ad un pubblico giovane, presentazioni, masterclass, esposizioni.

La qualità e originalità degli appuntamenti e la collaborazione tra la Scuola di Musica e l’ Assessorato alla Cultura del Comune di Merate, la forte volontà di valorizzare le eccellenze del territorio e la scelta di impreziosire i cartelloni con ospiti di rilievo internazionale, sono fattori che hanno determinato negli ultimi anni una grande crescita della rassegna, testimoniata da un pubblico sempre numeroso ed interessato, proveniente da Merate, dalla Provincia di Lecco e dalle province vicine. 

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie