Online

La “Poesia Muta”: un tuffo nell’arte con il Consorzio Villa Greppi

Da Mantegna a Magritte, passando per Botticelli, Klimt e Munch.

La “Poesia Muta”: un tuffo nell’arte con il Consorzio Villa Greppi
Cultura Casatese, 21 Febbraio 2021 ore 16:00

Da “La camera degli sposi” di Mantegna a “La Primavera” di Botticelli, da “Il Bacio” di Klimt a “L’urlo” di Much: grandi capolavori, come sempre raccontati dalla storica dell’arte Simona Bartolena. Dopo il successo della sessione autunnale, riparte il corso che il Consorzio Brianteo Villa Greppi dedica alla grande arte e alle maggiori opere di tutti i tempi: dal 25 febbraio torna, infatti, “La Poesia Muta”, il cartellone di conferenze online tenute dalla consulente per le arti visive del Consorzio. Un ciclo di sei appuntamenti pensato per approfondire, di volta in volta, un indiscusso capolavoro dell’arte e che, come anticipato e causa Covid-19, prosegue la sua corsa in versione a distanza, accogliendo le conferenze sul sito villagreppi.it, sulla pagina Facebook e sul canale Youtube dell’ente brianzolo.

Al via da giovedì “La Poesia muta”

Ad aprire questa nuova sessione del corso è, giovedì 25 febbraio alle 17.30, la lezione dedicata “I coniugi Arnolfini”, dipinto realizzato dal pittore fiammingo Jan van Eyck nella prima metà del Quattrocento e ora conservato alla National Gallery di Londra. Si prosegue martedì 2 marzo (sempre alle 17.30) con “La camera degli sposi” di Andrea Mantegna, ciclo di affreschi che ricopre le pareti dell’omonima camera del castello di San Giorgio di Mantova, capolavoro realizzato da Andrea Mantegna tra il 1465 e il 1474. Si passa a “La primavera” di Sandro Botticelli, invece, martedì 9 marzo: un appuntamento che intende approfondire ogni aspetto della celebre opera del secondo Quattrocento, oggi conservata agli Uffizi di Firenze. Si fa un tuffo nella Secessione viennese, invece, martedì 23 marzo, quando protagonista della lezione è “Il bacio” di Gustav Klimt, dipinto di inizio Novecento oggi ammirabile al Belvedere di Vienna, mentre il 6 aprile è la volta de “L’urlo” di Edvard Munch. Infine, per la chiusura di questa edizione della rassegna, un focus in programma per il 13 aprile e dedicato a “La Trahison des images” del surrealista René Magritte, conservato nel Los Angeles County Museum of Art.

Per seguire le conferenze collegarsi il giorno e l’ora stabiliti al sito villagreppi.it, alla pagina Facebook o al Canale Youtube del Consorzio Villa Greppi. Tutte le lezioni sono fissate per le 17.30.

Leggi anche: Covid: diminuiscono leggermente i nuovi positivi in Lombardia

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli