Dante festival

La Delegazione Fai di Lecco organizza "Il viaggio dell'anima. Inferno, Purgatorio e Paradiso"

Un modo per riscoprire e riassaporare la grandezza e la potenza di un poeta e di un’opera immortali e universali.

La Delegazione Fai di Lecco organizza "Il viaggio dell'anima. Inferno, Purgatorio e Paradiso"
Cultura Casatese, 09 Agosto 2021 ore 16:33

La Delegazione FAI di Lecco, in collaborazione con Res-Musica e all'interno del programma Dante festival, vuole ricordare i 700 anni dalla morte di Dante con l’evento Dante: il viaggio dell’anima. Inferno, Purgatorio e Paradiso.

La Delegazione Fai di Lecco organizza "Il viaggio dell'anima. Inferno, Purgatorio e Paradiso"

Al nostro grande, intramontabile e sempre attualissimo poeta verranno dedicati nei giorni di venerdì 20 agosto, sabato 21 agosto e domenica 22 agosto tre momenti teatral-musicali itineranti, incentrati sulla recitazione a due voci con accompagnamento musicale e canto. Un modo per riscoprire e riassaporare la grandezza e la potenza di un poeta e di un’opera immortali e universali.

L’evento sarà strutturato in tre momenti dedicati a ciascuno dei canti danteschi: INFERNO – Orrido di Bellano (20 agosto - ore 20:30) PURGATORIO – Villa Monastero di Varenna (21 agosto - ore 18:30) PARADISO – Corenno Plinio, piazza della chiesa (22 agosto - ore 11:00) Luoghi e orari sono ovviamente stati scelti in relazione alle vibranti evocazioni poetiche e simboliche di ciascun canto. L’Inferno (venerdì 20 agosto) si terrà nell’oscurità serale e sarà preceduto da una emozionante e coraggiosa passeggiata (consigliate scarpe comode) tra le fragorose e impetuose acque dell’Orrido di Bellano. Si camminerà in un “buio d'inferno e di notte privata d'ogni planeto, sotto pover cielo” lungo la passerella (recentemente rinnovata) sospesa a vertiginoso precipizio su pareti di nuda roccia spaventosamente minacciose.

Il percorso comincerà - non poteva essere altrimenti - oltrepassando la paurosa “torre del diavolo”, singolare e antico edificio in bilico sull’ultima cascata del Pioverna. Leggende locali popolano questo edificio di rumorose presenze e spiriti infernali, che accompagneranno i partecipanti fino al piazzale del cimitero di Bellano dove, sotto la “selva oscura" di alti cipressi e il silenzio del vicino camposanto, inizierà lo spettacolo. Il Purgatorio (sabato 21 agosto) sarà ambientato nella prestigiosa cornice di Villa Monastero di Varenna, la più bella e meglio valorizzata tra le Case-Museo del nostro territorio, incessante fucina di mostre ed eventi di alto profilo culturale. Il luogo ha ospitato nella sua storia più antica diverse e inquiete “anime purganti”: l'antico monastero da cui prende il nome fu chiuso nel secondo Cinquecento da S. Carlo anche per mettere fine a una gestione ritenuta troppo spensierata e schietta delle monache che, per “espiazione”, furono private del lussureggiante paesaggio di Varenna e spedite nel triste e noioso cenobio di Lecco. Il vecchio monastero fu acquistato e trasformato in villa dal facoltoso mercante Paolo Mornico che, in un suo noto ritratto secentesco, rovescia con volgare superbia un sacco di monete d’oro verso lo spettatore: la sua “espiazione” ricadde sui figli, lacerati da liti e divisioni che indebolirono la potenza del casato. La bellezza del giardino di Villa Monastero, visitabile al tramonto dopo la recita, rappresenta l’avvenuta espiazione, la speranza e l’istradamento al Paradiso (domenica 22 agosto) che verrà ambientato in orario tardo-mattutino nella piazza della chiesa di Corenno Plinio. Un luogo unico e quasi metafisico: la piazza, situata ai piedi del castello e adornata dalle splendide arche tombali degli Andreani, recentemente restaurate, proietterà i partecipanti in una dimensione di paradisiaco raccoglimento dal quale spiacerà risvegliarsi per tornare alla confusa quotidianità. Per venire incontro agli scarsi parcheggi di Corenno Plinio, il Comune di Dervio mette gentilmente a disposizione una navetta che a partire dalle 10:00 farà spola continua tra il parcheggio del cimitero di Dervio e la piazza di Corenno Plinio. Le voci narranti dei tre momenti saranno Mino Manni e Marta Rebecca; l'accompagnamento musicale di Silvia Mangiarotti e Francesca Ruffilli. Si può partecipare ai singoli eventi (in omaggio a Caronte è richiesto un contributo minimo di 20 euro), oppure acquistare l’esclusivo pacchetto "anima d’oro" con la trilogia completa (contributo minimo di 50 euro).

Il biglietto non garantisce un posto in Paradiso ma sicuramente uno riservato a sedere; lo spettacolo si terrà anche in caso di pioggia. Per le solite e note ragioni di sicurezza i posti sono limitati. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione con pagamento online attraverso il portale faiprenotazioni.fondoambiente.it. Si precisa che l’iscrizione potrà avvenire solo ed esclusivamente con questa modalità per ragioni organizzative. Non saranno accettate richieste di prenotazione inviate alla posta della Delegazione. Attenzione! Si avvisa che a seguito del decreto-legge 23 luglio 2021, n. 105, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 175 del 23 luglio 2021 la partecipazione a questa attività sarà consentita solo ed esclusivamente ai soggetti muniti di certificazione verde Covid-19.

Necrologie