Cultura
Cultura

A novembre quattro concerti col Consorzio Villa Greppi

Torna “L’anime a rallegrar” con la direzione artistica a cura di Marco Cazzaniga

A novembre quattro concerti col Consorzio Villa Greppi
Cultura Casatese, 01 Novembre 2021 ore 10:31

Quattro concerti tra musica classica, jazz e swing per allietare l’autunno. Dopo la pausa causa Covid-19, torna “L’anime a rallegrar”, la rassegna musicale promossa per il mese di novembre dal Consorzio Brianteo Villa Greppi. Un’iniziativa che giunge alla sua settima edizione e che da quest’anno vede alla direzione artistica Marco Cazzaniga, da settembre 2020 direttore della Scuola di Musica Antonio Guarnieri dello stesso Consorzio e determinato, come afferma lui stesso, nel proporre una rassegna di alta qualità e varietà. Un percorso musicale itinerante e che nel suo titolo cita un verso della celebre poesia San Martino di Giosuè Carducci, proprio per evocare le atmosfere autunnali e il desiderio di rallegrarle con la musica.

A novembre quattro concerti col Consorzio Villa Greppi

Quattro, come anticipato, gli appuntamenti in cartellone e a ingresso libero, tutti in programma dal 5 al 26 novembre e con protagonisti docenti della Scuola che ha sede a Casatenovo e formazioni da tempo legate a questa, a partire dall’evento di apertura affidato alla musica classica. In programma per venerdì 5 novembre alle 21 nell’Antico Granaio di Villa Greppi (a Monticello Brianza), infatti, il concerto “Da Mozart a Webern. Un percorso tra i maestri del quartetto” del Quartetto d’archi di Milano, gruppo di «bravissimi interpreti – come spiega il direttore Cazzaniga – tra cui è presente anche l’insegnante di viola della Guarnieri Roberto Mazzoni». Al centro della serata, come suggerisce il titolo, il “quartetto”, «dall’epoca classica in poi – riprende il direttore – vero banco di prova per i compositori, in quanto scrivere polifonicamente per una formazione minimale richiede un’ottima abilità tecnico-compositiva e lascia al contempo numerose possibilità espressive».

Tutti gli appuntamenti da non perdere

Ci si sposta nella Chiesa Parrocchiale di San Gaetano di Rogoredo di Casatenovo il venerdì successivo (il 12 novembre, alle 21), quando è in programma “Piano e cello in jazz. Dialogo tra pianoforte e violoncello su brani originali del Maestro Detto”: una serata che avrà per protagonista il duo composto proprio dal noto pianista jazz Marco Detto – da quest’anno prestigioso docente della Scuola Guarnieri – e dalla violoncellista Maria Antonietta Puggioni e che prevede l’esecuzione in chiave jazz di brani originali di Marco Detto. «Si tratta – spiega ancora il direttore artistico – di una formazione insolita per il jazz: il cello eseguirà le melodie cantabili e ispirate di Marco, in seguito i brani cresceranno di intensità grazie all’estro improvvisativo dei musicisti».

Venerdì 19 novembre, sempre alle 21, è il Salone dell’Oratorio S. Luigi di Cibrone (Nibionno) ad accogliere il concerto dal titolo “Swing Night. Il travolgente Swing Italiano e Americano degli anni ‘30 e ‘40”, eseguito dall’Anita Camarella & Davide Facchini duo, da tempo impegnato nella ricerca storico-musicale e nella successiva rielaborazione del genere musicale denominato Swing Italiano.

Chiusura di kermesse, infine, il 26 novembre alla Biblioteca di Monticello Brianza, dove protagonista del concerto “Liuto versus Gamba. Arie vocali e strumentali dall’età elisabettiana agli albori del secolo dei Lumi” sarà il Cloris Ensemble composto da Caterina Sangineto (soprano), Alessia Travaglini (viola da gamba) e Francesco Motta (liuto). Un concerto, quest’ultimo, che presenta due tra gli strumenti più rappresentativi del Rinascimento e del Barocco: il liuto e la viola da gamba.

 Tutti i concerti sono organizzati in sicurezza. Accesso consentito solo con green pass in rispetto della normativa anti-covid. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

LEGGI ANCHE Un tè con Napoleone: Il FAI di Lecco organizza una gita a Varenna

Necrologie