Cultura

20.500 visitatori per Ville Aperte in Brianza 2020, 5400 nel Lecchese

Sono previste due ulteriori date il 10 e 11 ottobre in alcuni siti: ecco quali

20.500 visitatori per Ville Aperte in Brianza 2020, 5400 nel Lecchese
Meratese, 07 Ottobre 2020 ore 12:24

Sono 20.500, di cui 5400 nel Lecchese, i visitatori dell’edizione “straordinaria” di Ville Aperte che ufficialmente si è conclusa lo scorso week end. 

Successo per Ville Aperte in Brianza 2020

Un successo di partecipazione inaspettato che ha portato alcuni siti a chiedere un ulteriore fine settimana per permettere di soddisfare le tante richieste arrivate, oltre i sold out registrati. 

Non potevamo ottenere un risultato migliore considerando il periodo che stiamo vivendo: non sono solo i numeri a decretare il successo di questa edizione straordinaria ma il complesso lavoro di tutta la macchina organizzativa, a partire dai proprietari di beni, alle guide, a tutti i volontari, che ha funzionato alla perfezione, nonostante le normative anticontagio e il maltempo. Siamo contenti di avere avuto il coraggio di non fermare una manifestazione così importante e di avere creduto nel territorio che si è messo in gioco, dimostrando che se si rispettano le norme è possibile continuare una vita normale, valorizzando il lavoro di tanti professionisti, compresi gli attori che hanno animato molti eventi.”- commenta il Presidente della Provincia MB Luca Santambrogio.

Nuove date

Sono previste due ulteriori date il 10 e 11 ottobre in alcuni siti: sabato 10 ottobre apriranno Villa Sormani Marzorati Uva a Missaglia, Lecco, Villa Cramer ad Alserio, il Parco di Villa Carcano ad Anzano del Parco, Como e Villa Cusani Tittoni Traversi, a Desio (aperta anche venerdì 9 ottobre).

Domenica 11 ottobre apriranno invece, Villa Agnesi Albertoni a Montevecchia e Villa “La Rocchetta” a Bosisio Parini, Lecco, l’Oasi di Baggero a Merone, Como, il Roseto “Niso Fumagalli”, nei Giardini della Reggia di Monza e il Castello Susani a Rancate di Triuggio. 

Per tutto il fine settimana invece, saranno disponibili visite guidate nelle sale di Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno.

Tutte le informzioni online www.villeaperte.info

 

Ville Aperte 2020: i numeri

 

5 province

75 comuni

140 siti pubblici e privati

35 eventi

20 itinerari

500 volontari

102.5000 euro di incasso

11000 visitatori nel complesso nella provincia di Monza e Brianza 

5400 visitatori nella provincia di Lecco

2400 visitatori nella provincia di Como 

1700 visitatori nella città metropolitana di Milano

140 visitatori a Varese (un solo sito aperto domenica 4 ottobre)

 

Ville Aperte 2020: i siti più visitati 

 

Tra i siti più visitati nel territorio di Monza e Brianza, come di consueto, la Reggia di Monza, Villa Borromeo d’Adda ad Arcore, Palazzo Arese Borromeo a Cesano Maderno, a Desio Villa Tittoni Traversi a e la new entry Villa Longoni ed infine il Rossini Art Site a Briosco. Molto visitati anche il Tempietto Neoclassico e Villa Mirabello all’interno del Parco di Monza, la Torre Longobarda e la Cappella Espiatoria a Monza, Villa Taverna a Triuggio e il Pozzo n.2 di Lissone aperto grazie a BrianzAcque. 

Un buon risultato si è registrato anche per Villa Sartirana, Villa Mazenta e il Cortile degli Affreschi a Giussano (nuovo partner di questa edizione) e per la nuova iniziativa Ville Aperte Young a Vimercate.

 

Nel Lecchese molto apprezzate le novità come Villa La Rocchetta a Bosisio Parini e Palazzo Bassi Brugnatelli a Robbiate.

Come sempre, molte le visite guidate a Villa Confalonieri a Merate, Villa Sormani Marzorati Uva a Missaglia e Villa Greppi a Monticelli Brianza.

 

Anche tutte le novità proposte nel Comasco, Villa Haecler a Ponte Lambro, Villa Bernasconi a Cernobbio, Villa Cramer ad Alserio e Palazzo Carpani – Beauharnais, sono state apprezzate e hanno ottenuto una ottima partecipazione di pubblico.  

Come di consueto, successo per le visite guidate e gli itinerari in programma nell’ottocentesca Villa Cagnola, detta “la Rotonda”, ad Inverigo.

 

In provincia di Milano segnaliamo, Villa Arconati a Bollate e Villa Visconti Borromeo Litta a Lainate, le nuove visite guidate alla scoperta dell’ex polveriera di Solaro, ora sede del parco delle Groane e anche per il complesso di Villa Annoni a Cuggiono. Tutti siti che hanno avuto un buon risultato di pubblico.

 

Nella provincia di Varese, 140 persone hanno visitato, nella sola giornata di domenica 4 ottobre, Villa Brambilla, ora sede comunale di Castellanza.

 

Nonostante il maltempo che ha connotato il secondo e ultimo fine settimana di Ville Aperte 2020, gli itinerari hanno avuto una buona risposta di pubblico. Tra i più apprezzati la passeggiata nella storica tenuta di Pomelasca e Villa Sormani a Inverigo, il percorso “Segantini in Brianza a Pusiano” e l’itinerario “Quattro Passi per Desio”.

 

Interesse anche per le opere ispirate al Maestro del Rinascimento Leonardo da Vinci, realizzate dai detenuti del progetto di reinserimento sociale promosso dall’associazione dEntrofUori ars, e visitabili presso: Villa Borromeo d’Adda (Arcore), Palazzo Rezzonico (Barlassina), Villa Pusterla Crivelli (Limbiate).

 

Sold out per molti degli spettacoli selezionati dalla Provincia Monza e Brianza, grazie al contributo di Brianzacque in qualità di sponsor, attraverso la call for artists “H2-Art”, come i concerti da camera proposti da Brianza Classica a cura dell’Associazione Early Music Italia, che si sono tenuti a Villa Brivio, Nova Milanese e gli spettacoli a cura dell’Associazione Realtà Debora Mancini.

 

Sold out anche per molti degli spettacoli, letture e animazioni a cura della performer Alice Bossi che ha coinvolto, divertendosi, bambini e famiglie nella scoperta del patrimonio storico e per gli eventi che i partners hanno organizzato all’interno dei siti, come concerti, spettacoli e laboratori musicali.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia