Omicidio di Margno

Un ultimo saluto ai gemelli uccisi dal padre con le note di Vasco Rossi VIDEO

Oggi, sabato 4 luglio 2020, quando le due salme hanno attraversato il Centro sportivo di Gessate sono state accompagnate da un lungo applauso e dalla canzone "Un senso".

Un ultimo saluto ai gemelli uccisi dal padre con le note di Vasco Rossi VIDEO
Meratese, 04 Luglio 2020 ore 12:39

L’ultimo saluto oggi, sabato 4 luglio 2020, a Gessate ai gemelli uccisi dal padre. Oggi alle 10 si sono svolti i funerali  di Elena e Diego al centro sportivo con la proclamazione del lutto cittadino.

LEGGI ANCHE: Veglia per i gemellini uccisi dal papà, Don Bruno Maggioni: “Dio perdona quel padre”

Le note e le parole di Vasco Rossi per l’ultimo saluto ai gemelli uccisi dal padre

“Voglio Voglio trovare un senso a questa vita. Anche se questa vita un senso non ce l’ha”. Parole di Vasco Rossi e della sua “Un senso”, la musica che oggi, sabato 4 luglio 2020, nel Centro sportivo di Gessate (Comune della Martesana in cui la famiglia dei ragazzi viveva dal 2003), insieme a uno scroscio di applausi ha accompagnato i feretri delle salme di Diego ed Elena, i due gemellini di 12 anni uccisi dal padre Mario Bressi, nella notte tra venerdì 26 e sabato 27 giugno 2020, che poi si è tolto la vita. Una maglia da calcio posta sulla bara di Diego, che militava nelle fila della Cambiaghese. C’era infatti uno striscione con una sua foto appeso all’ingresso della struttura. Dopo le note di Vasco, un silenzio intenso e irreale è sceso sul campo sportivo mentre Daniela Fumagalli madre dei due ragazzi uccisi si sedeva vicino ai feretri dei due ragazzi.

 Centinaia di gessatesi ai funerali

Per l’ultimo saluto a Elena e Diego, centinaia di gessatesi hanno raggiunto il centro sportivo con largo anticipo sulla cerimonia funebre, mentre a sorvegliare che tutto si svolgesse in modo regolare erano presenti i Carabinieri, gli agenti della Polizia Locale, gli Alpini e i soccorritori del 118 che, nel corso della cerimonia, sono dovuti intervenire tre volte per assistere altrettante persone colte da malore. “E’ facile andare in Paradiso, Dio vuole tutti i suoi figli con sé – ha detto il parroco don Matteo Galli che ha celebrato le esequie – Basta compiere piccole azioni dare da bere e da mangiare a chi ne ha bisogno, salutare un estraneo

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia