Cronaca
Denunciato

Truffa dello specchietto: beccato il malvivente che raggirava i lecchesi

Ma cosa consiste la truffa dello specchietto? Il trucchetto è sempre lo stesso. I malviventi lanciano un sasso contro un’auto per provocare rumore, poi indicano  al guidatore di fermarsi e lo accusano di aver urtato lo specchietto della loro vettura. Dopodiché chiedono contanti “per non passare dall’assicurazione, che allunga le cose”.

Truffa dello specchietto: beccato il malvivente che raggirava i lecchesi
Cronaca Lecco e dintorni, 23 Marzo 2022 ore 14:04

Truffa dello specchietto: beccato il malvivente che raggirava i lecchesi. Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Lecco infatti,  al termine di un’attività investigativa, hanno denunciato in stato di libertà un uomo ritenuto  responsabile del reato di tentata truffa aggravata continuata con la cosiddetta tecnica “dello specchietto”. Ma cosa consiste la truffa dello specchietto? Il trucchetto è sempre lo stesso. I malviventi lanciano un sasso contro un’auto per provocare rumore, poi indicano  al guidatore di fermarsi e lo accusano di aver urtato lo specchietto della loro vettura. Dopodiché chiedono contanti “per non passare dall’assicurazione, che allunga le cose”.

LEGGI ANCHE Con eroina e marijuana sul treno: in manette "pusher-pendolare"

Truffa dello specchietto: beccato il malvivente che raggirava i lecchesi

Le denunce presentate a Lecco  hanno permesso ai poliziotti di  raccogliere  utili indicazioni sull’auto utilizzata dal truffatore per avvicinare le vittime, soprattutto anziani, a bordo dei propri mezzi. Grazie alle analisi delle delle immagini dei sistemi di videosorveglianza, privati e pubblici, e attraverso  la rilevazione del sistema di lettura targhe, sono state diramate le ricerche del veicolo sospettato.

Nei giorni scorsi, e precisamente il  16 marzo 2022 gli uomini della  Questura cittadina hanno rintracciato l'auto proprio a Lecco. Alla guida  c'era un uomo  che aveva le stesse caratteristiche descritte dalle vittime. Non solo ma il sospetto truffatore aveva anche  precedenti  penali per reati specifici. A quel punto è scattata la perquisizione:  l'uomo è stato trovato in possesso di oggetti utilizzati per raggirare le vittime ed indurle a credere di aver causato un incidente.

Al termine dell’attività il presunto è stato  denunciato all’Autorità Giudiziaria e gli è stato anche  notificato  il Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Lecco. La Polizia di Stato di Lecco invita tutti i cittadini "a presentarsi in Questura qualora fossero stati coinvolti, di recente, in fatti analoghi, per fornire informazioni utili ovvero per denunciare eventuali reati subiti"

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie