cicogna

Triplo fiocco azzurro in Brianza: benvenuti ai tre gemellini

Pietro, il primo venuto alla luce «forte come il suo nome»; Giovanni, il più cicciottello e Paolo che si è già rivelato il più fumantino.

Triplo fiocco azzurro in Brianza: benvenuti ai tre gemellini
Cronaca Brianza, 06 Settembre 2021 ore 13:08

Non uno, non due ma ben tre fiocchi azzurri alla porta di casa di papà Samuele Gustavo Nizzola e di mamma Viviana Trezzi per salutare la nascita dei gemellini: Pietro, il primo venuto alla luce «forte come il suo nome»; Giovanni, il più cicciottello e Paolo che si è già rivelato il più fumantino.

Triplo fiocco azzurro in Brianza: benvenuti ai tre gemellini Pietro, Paolo e Giovanni!

I fratellini, come riportano i colleghi di primamonza.it sono nati al San Gerardo di Monza lunedì 16 agosto, giorno di San Rocco, alle 13.45, uno a pochi minuti dall’altro. A dare loro il benvenuto c’è anche la sorellina Beatrice Maria di 2 anni e mezzo.
Un evento straordinario che ha riempito di gioia la città e Vergo Zoccorino in particolare, dove la splendida famiglia ha deciso di trasferirsi da pochi mesi, in via Palazzina: lui muggiorese, lei originaria di Carate, si sono innamorati del verde della frazione. Evento festeggiato anche dal sindaco Emanuele Pozzoli che ha portato alla coppia le felicitazioni dell’intera comunità.
Mamma e gemellini godono di buona salute. Il parto è andato bene e la gravidanza è stata caratterizzata da una peculiarità che fa strabuzzare gli occhi.

"La particolarità rarissima è stata la gravidanza gemellare monocoriale triamniotica, ovvero: un’unica placenta con tre sacchi amniotici, da concepimento naturale" ha precisato mamma Viviana che è stata monitorata in Ostetricia e dopo il parto è stata assistita dal marito in una stanza in solvenza.

LEGGI ANCHE Marito e moglie punti da un calabrone: 36enne in shock anafilattico

Emozione e tante cure per i tre nuovi arrivati e la sorellina

L’emozione è tanta, ma tanta è anche la cura e l’attenzione che si moltiplicano per tre. Anzi, per quattro perché c’è anche la piccola Beatrice Maria che peraltro si sta rivelando un validissimo aiuto per mamma e papà.
"Da credente vorrei rendere testimonianza della Grazia dell’evento con un bel decorso sia in gravidanza che ora in post parto, ringraziando il Signore per questo miracolo di vita" ha detto papà Samuele che, nonostante il poco tempo trascorso in città, si è già dato da fare costituendo l’associazione «Virgilio» e allestendo la mostra dedicata a Eugenio Corti nel parco di villa Filippini. In questi giorni si sta destreggiando tra pappe e pannolini ancora confuso ma felice.

I ringraziamenti dei coniugi Nizzola vanno alle tante persone che sono state vicine con preghiere e supporto: i parenti, gli amici, i sacerdoti - dal parroco don Mauro Malighetti a don Enrico Tagliabue, cappellano del San Gerardo -, fino ai medici del nosocomio monzese e alla Fondazione Monza e Brianza per il bambino e la sua mamma.

Necrologie