Curiosità

Stà a cà, ma racumandi! Il dialetto brianzolo vola su Instagram

L'idea di un 24enne sta riscuotendo un successo inaspettato, soprattutto fra i giovani.

Stà a cà, ma racumandi! Il dialetto brianzolo vola su Instagram
Brianza, 28 Ottobre 2020 ore 08:57

Stà a cà, ma racumandi! Il dialetto brianzolo vola su Instagram. L’idea di un 24enne sta riscuotendo un successo inaspettato, soprattutto fra i giovani.

Stà a cà, ma racumandi!

Il Premier Giuseppe Conte nel presentare l’ultimo Decreto ci ha invitato a restare a casa, in brianzolo stà a cà, se poi ci aggiungiamo la raccomandazione un bel ma racumandi. Sono due delle tante frasi, alternate a modi di dire ma anche a ricette e a foto della Brianza, che potete trovare sulla pagina Instagram BrianzaSays. L’ha ideata, giusto un anno fa Andrea, un 24enne cresciuto a Cascina Morosina di Agrate. In pochi mesi ha raggiunto diecimila follower, diventati 15mila e oltre di recente. La maggior parte sono di giovani che il dialetto lo hanno imparato dai nonni… o che proprio non lo sanno ma lo stanno scoprendo grazie a un loro coetaneo.

Un giovane stregato dal dialetto brianzolo

Diploma al “Vanoni” di Vimercate, Andrea ha imparato il dialetto dalla nonna materna e ne ha sempre apprezzato la musicalità;  espressioni come fa andà i man gli sono sempre piaciute, tanto da postarle su Instagram affiancarle alle foto del territorio e dalla spiegazione in lingua inglese. “Come tanti ragazzi della mia età conosco il dialetto grazie ai miei nonni o ai loro anziani vicini di casa – sottolinea – Mi è sempre piaciuto”.

Followers anche dall’Australia

Tra amici, anche se non tutti lo “masticano”, le battute si scambiano in dialetto e così, al lavoro in uno studio di commercialista, Andrea ha affiancato la passione per il dialetto e un giorno su Instagram ha trovato alcune pagine, in dialetto milanese e romano, che gli sono servite da spunto per far conoscere in modo simpatico anche il dialetto brianzolo. Lo seguono giovani del territorio ma non solo, la pagina piace infatti anche agli italiani all’estero, da Gran Bretagna e Germania, ma anche da Paesi più lontani come l’Australia. C’è poi chi gli invia ricette e frasi note e meno note insieme a qualche foto del territorio, che Andrea pubblica con spiegazione in inglese. Insuma, se te minga capì Andrea explains it to you.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia