Animalisti

Sopralluogo dell'Enpa al circo di Missaglia

Gli animali sono stati trovati in buone condizioni di salute.

Sopralluogo dell'Enpa al circo di Missaglia
Cronaca Casatese, 18 Aprile 2020 ore 08:50

I volontari dell'Enpa di Merate hanno svolto un sopralluogo al Circo Kino che da alcune settimane è fermo a Missaglia, impossibilitato a operare per via delle restrizioni a causa del contagio da Coronavirus. I proprietari si sono messi a disposizione degli attivisti, consentendo loro di vedere e fotografare gli animali, che godrebbero di buona salute.

LEGGI ANCHE Incidente in moto, gravissimo un 45enne FOTO

Sopralluogo dell'Enpa al circo

A raccontare l'accaduto è proprio l'Enpa di Merate attraverso la sua pagina Facebook. "In questi giorni abbiamo ricevuto alcune segnalazioni in merito alla presenza di un circo nel comune di Missaglia. I segnalanti ci comunicavano la presenza di animali in stato di denutrizione. Abbiamo così effettuato un sopralluogo presso il Circo Kino che da tempo staziona senza effettuare spettacoli visti i vari Dpcm Covid. I titolari, molto disponibili al dialogo, ci hanno fatto visionare tutti gli animali presenti nella struttura; siamo stati autorizzati a fotografarli tutti a dimostrazione che non hanno nulla da nascondere. Ci hanno mostrato tutti i documenti in loro possesso e ci hanno detto che sono in continuo contatto con il servizio veterinario Ats Monza".

Animali in buona salute

"Abbiamo allora contattato il veterinario di riferimento (Ats distretto di Lecco), il quale ci ha confermato che lo stesso effettua sopralluoghi regolari sia per monitorare lo stato di salute degli animali, sia per controllare il cibo che viene fornito settimanalmente sotto il loro controllo e supervisione in quanto ogni animale deve alimentarsi con cibo idoneo alla specie e nella quantità corretta. Riteniamo, pertanto, che la situazione sia adeguatamente vigilata da organi di polizia giudiziaria quale Ats. Come Ente Nazionale Protezione Animali non approviamo assolutamente l'utilizzo di animali a scopo di divertimento. Non riteniamo però questo il momento di fare polemiche o dare giudizi. Dobbiamo tutelare la sopravvivenza di questi animali. Invitiamo chiunque abbia domande o dubbi sulla questione, di rivolgersi al Dipartimento Veterinario di Ats".

Necrologie