Cronaca
tutti gli interventi

Sabato "nero" sulle montagne lecchesi: un morto e due feriti

Oltre al 43enne di Merate morto precipitando, altri due feriti: uno della provincia di Lecco e l'altro residente in Brianza

Sabato "nero" sulle montagne lecchesi: un morto e due feriti
Cronaca Meratese, 03 Ottobre 2021 ore 10:36

Due feriti e un morto residente a Merate. Tutti gli interventi di questo sabato "nero" sulle montagne lecchesi che hanno tenuti occupati i tecnici del Cnsas.

Sabato "nero" sulle montagne lecchesi

Sono tre gli interventi effettuati nella giornata di ieri, sabato 2 ottobre, dalla Stazione Valsassina e Valvarrone della XIX Delegazione Lariana. Il primo a Casargo, in località Val Marcia: i tecnici sono stati allertati alle 8:15 dalla Centrale SOREU dei Laghi per soccorrere un uomo di 34 anni, residente in provincia di Lecco, che si è procurato una frattura alla gamba mentre cercava funghi. È intervenuto l’elisoccorso di Areu - Agenzia regionale emergenza urgenza, decollato dalla base di Caiolo (SO); una squadra è invece intervenuta via terra da Premana. L’uomo è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Manzoni di Lecco.

Morto un 43enne di Merate

A Pagnona, in tarda mattinata, alcuni testimoni hanno segnalato che un escursionista era precipitato dalla cima del Monte Legnone, verso il canale Ovest. Sul posto si è portato l’elisoccorso di Areu di Sondrio; tre squadre (una a Dervio, una a Colico e l’ultima alla piazzola di Pagnona) erano pronte per essere trasportate in quota con l’elicottero. Dopo aver individuato il punto di caduta, il tecnico del Soccorso Alpino presente sull’elicottero e il medico sono scesi con il verricello; purtroppo l’escursionista, un uomo di 43 anni residente nel Meratese, in provincia di Lecco, era morto.

Le condizioni non permettevano il recupero del corpo

A causa della presenza di nebbia e foschia, la squadra di Dervio è stata elitrasportata in quota, a supporto dell’equipe dell’elisoccorso. Dopo circa un’ora, grazie a un miglioramento delle condizioni meteorologiche, è stato possibile fare tornare l’elisoccorso di Sondrio per il recupero del corpo e dei volontari. L’Intervento si è concluso alle ore 15:00, con il trasporto della salma alla piazzola di Pagnona.

Terzo intervento del giorno

In Val Biandino, poco dopo le 16:00, chiamata da parte della centrale SOREU dei Laghi per soccorrere un escursionista che durante la fase di discesa verso Introbio, in zona Belvedere, a seguito di una caduta sul sentiero aveva riportato una ferita alla testa. Raggiunto dalle squadre a terra, dopo essere stato medicato è stato accompagnato e affidato all’ambulanza del Centro Soccorso Valsassina. L’uomo, 70 anni, residente in Brianza, è stato trasportato all’ospedale Manzoni di Lecco.

Necrologie