Cronaca
Il 9 ottobre l'addio

L'addio a don Costantino Prina: "Testimonianza di coraggio, dignità e speranza"

Sabato, nel giorno delle esequie, che verranno celebrate alle 10.30 in oratorio, verrà proclamata ad Osnago una giornata di lutto cittadino.

L'addio a don Costantino Prina: "Testimonianza di coraggio, dignità e speranza"
Cronaca Meratese, 08 Ottobre 2021 ore 10:48

E profondo e unanime il cordoglio per la scomparsa di don Costantino Prina, amato parroco di Osnago che  si è spento ieri, giovedì 7 ottobre all'Hospice il Nespolo di Airuno dove era ricoverato. Enorme il vuoto lasciato dal "prete degli ultimi" morto a 74 anni dopo aver lottato contro la malattia e  altrettanto grande il desiderio della comunità di rendere omaggio ad un religioso che ha fatto tanto per il paese. Domani, sabato 9 ottobre, nel giorno delle esequie, verrà proclamata ad Osnago una giornata di lutto cittadino.

La cerimonia funebre

La cerimonia funebre verrà celebrata domani alle 10.30 in oratorio a Osnago, via Gorizia. Sarà presente l’Arcivescovo di Milano Mario Delpini. La Polizia locale sta provvedendo, in accordo con Prefettura e Carabinieri e in collaborazione con la Parrocchia e la Diocesi, a definire le modalità di accesso alla camera ardente, ai funerali e al cimitero. In tutti i casi si provvederà a far rispettare le norme anti-Covid. I funerali, se le condizioni meteorologiche lo consentiranno, saranno celebrati all’aperto, nel cortile del Centro parrocchiale. "Anche in considerazione della forte affluenza prevista alla camera ardente e ai funerali, i cittadini di Osnago sono pregati di recarsi al Centro parrocchiale e poi al cimitero a piedi - sottolineano dal Comune - Le persone che volessero raggiungere il Cpo da fuori paese, sono pregate di lasciare l’auto al parcheggio del campo sportivo comunale (via John Lennon angolo via Gorizia) o del cimitero". Dalla parrocchia annunciano  inoltre che la camera ardente  parroco di Osnago, sarà allestita a partire dal pomeriggio di oggi al Centro parrocchiale di via Gorizia che si potrà pregare per don Costantino in oratorio oggi dalle 14 alle 23 e domani 6.30 alle 8.30.  Stasera alle 21, sempre a Osnago verrà recitato il Santo rosario in oratorio. Domani don Costantino sarà sepolto, al termine della cerimonia religiosa, nel cimitero di Osnago, nella tomba riservata ai sacerdoti della parrocchia.

Profondo dolore per la morte di don Costantino Prina: "Testimonianza di coraggio, dignità e speranza"

Toccante, e bene semplificativa dell'affetto provato da tutti nei confronti di don Costantino, la lettera che il sindaco di Osnago Paolo Brivio ha inviato questa mattina alla famiglia e ai rappresentanti della parrocchia e della diocesi.

Gentili sorelle e fratelli di don Costantino Prina, gentile monsignor Maurizio Rolla – Vicario episcopale della Zona III, gentili sacerdoti e gentili membri del Consiglio pastorale, desidero esprimere, a nome dell’amministrazione comunale di Osnago, le condoglianze più accorate e commosse per la morte del parroco don Costantino. Eravamo purtroppo preparati a ricevere la triste notizia. E penso di interpretare il sentimento dell’intera popolazione, affermando che la scomparsa di don Costantino lascia e lascerà per lungo tempo un vuoto profondo nella nostra comunità. In questo momento di dolore e smarrimento, però, sperimentiamo anche sentimenti di ammirazione e consolazione, ripensando al servizio che don Costantino ha garantito alla parrocchia e al paese per 14 intensi anni, e alla testimonianza di coraggio, dignità e speranza che, pur nella malattia e nella sofferenza, ha reso fino all’ultimo. Di don Costantino non potevano non colpire le tante qualità. Umane e intellettuali, oltre che spirituali e pastorali. È stato una guida mite ma lucida della comunità parrocchiale, una persona cortese e sorridente, un maestro capace di calare una fine cultura nella quotidianità della sua gente, un intelligente promotore di opere e azioni educative, artistiche, sociali, caritative. Soprattutto, pur nella fermezza della sua fede, è stato uomo dell’ascolto e del dialogo, della collaborazione e del rispetto, dell’accoglienza e del perdono: virtù civiche capitali, in un tempo di grandi cambiamenti e in una società in profonda trasformazione, anche a Osnago. Addolorati per la sua scomparsa, siamo però lieti che don Costantino abbia scelto il nostro paese per il suo riposo oltre la vita terrena. Così lo sentiremo sempre vicino. E avremo un motivo in più per cercare di essere all’altezza del suo esempio. Pregandovi di informare i membri della famiglia, gli organismi della diocesi di Milano e i fedeli della parrocchia di Osnago che, in occasione dei funerali, sarà proclamata una giornata di lutto cittadino, ribadisco il sincero cordoglio dell’amministrazione e porgo cordiali saluti.

Cordoglio anche a Malgrate

La notizia della scomparsa di don Costantino ha profondamente addolorato anche la comunità di Malgrate dove dal 1991, e per 11 anni, il sacerdote è stato parroco. Tanti i messaggi di omaggio e ricordo

Una bella persona, mai banale nelle sue citazioni, da uomo di cultura quale era, cosa non così comune. Ricordo la sua passione per l’arte. Presente in tappe importanti della mia vita. Buon viaggio Don Costantino

Conosciuto in un momento triste per la mia famiglia, persona stupenda. il giorno del mio compleanno mi mandava sempre una lettera.

Caro Don Costantino, il suo ricordo resterà vivo nei nostri cuori. Riposi in pace.

Necrologie