Cronaca
Traffico congestionato

Ponte di Brivio, code chilometriche per i lavori in corso LE FOTO

Auto e camion imbottigliati da Villa d'Adda a Cisano fino ai collegamenti con Arlate e Airuno.

Ponte di Brivio, code chilometriche per i lavori in corso LE FOTO
Cronaca Meratese, 28 Ottobre 2021 ore 16:57

Traffico congestionato tra il Meratese e la Bergamasca per i lavori in corso sul ponte di Brivio dall'inizio della giornata di oggi, giovedì 28 ottobre 2021. Da Villa d'Adda, Cisano, Arlate, Odiago e Airuno, nonché in centro paese, le code sono chilometriche e l'attesa, per automobilisti e camionisti, si sta facendo strenuante.

Traffico congestionato per i lavori in corso al ponte di Brivio

In via Como, via per Airuno, via Vaccarezza e via Pellegrina, ma anche in via Boschetto e via per Odiago per chi arriva da Villa d'Adda e sulle strade di collegamento con Cisano Bergamasco e Arlate il traffico è completamente congestionato. La causa è riconducibile ai lavori in corso sul ponte di Brivio, iniziati nella mattinata di oggi, giovedì 28 ottobre 2021, per la rimozione della vegetazione, il lavaggio delle arcate e la pulizia delle caditoie. Ovunque sono visibili code chilometriche che vanno avanti da tutta la giornata e anche in centro paese gli automobilisti, nella vana speranza di sfuggire al traffico con qualche scorciatoia, sono rimasti imbottigliati.

I lavori di rimozione della vegetazione, lavaggio delle arcate, pulizia delle caditoie in corso sul ponte di Brivio.

Nessun avviso dal Comune: auto e camion imbottigliati

Nessuna comunicazione sul sito del Comune di Brivio in merito ai lavori in corso sul ponte da questa mattina, anche se le operazioni sono di competenza di Anas. Soltanto verso mezzogiorno il sindaco Federico Airoldi ha pubblicato sul proprio profilo Facebook un paio di foto in merito alle operazioni in corso. Trattandosi di lavori concordati, però, un avviso da parte dell'Amministrazione sarebbe stato più che gradito da tutte quelle persone che questa mattina hanno percorso la stessa strada di sempre senza immaginare che sarebbero rimaste imbottigliati in un traffico senza fine: tra genitori che dovevano portare a scuola i figli, uomini e donne diretti sul posto di lavoro, fornitori che dovevano effettuare consegne alle aziende e tanti altri, i ritardi non si contano. Ancora da capire se domani la situazione tornerà alla normalità.

3 foto Sfoglia la gallery

 

 

Necrologie