Cronaca
Forze dell'ordine

Nuove norme e super Green pass: lecchesi virtuosi

Il Super Green è  sarà obbligatorio per accedere ad attività e servizi essenziali come i mezzi pubblici o per bere un caffe al bancone del bar. Di fatto, il Green pass rafforzato "supera" le zone a colori: le restrizioni valgono ovunque per i non vaccinati. L'unica eccezione è la zona rossa, dove i divieti saranno estesi a tutti.

Nuove norme e super Green pass: lecchesi virtuosi
Cronaca Meratese, 13 Gennaio 2022 ore 12:34

Nuove norme e super Green pass:  i lecchesi continuano ad essere virtuosi. E quanto emerge dai risultati dei controlli effettuati dalle forze dell'ordine sul territorio provinciale. Nella giornata di ieri, mercoledì 12 gennaio 2022 ad esempio, non è stata elevata alcuna sanzione.

Nuove norme e super Green pass: lecchesi virtuosi

Secondo i dati diffusi dalla Prefettura di Lecco,  le persone sottoposte a verifica sono state 252 e come nessuna è stata multata. 43 invece gli esercizi commerciali sottoposti ad ispezione e in nessuno sono state riscontrate irregolarità.

Una dato, quello del 12 gennaio, in linea con quanto accaduto nei giorni precedenti. Proprio ieri infatti il Prefetto di Lecco Prefetto di Lecco Castrese De Rosa, durante la riunione Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica (durante il quale è stato stabilito il divieto di manifestazioni in centro Lecco sino al 10 febbraio) ha sottolineato che nell'ultima settimana sono state controllate  1679 persone e sono state  elevate  2 multe per violazione della normativa sul Green Pass . 3 invece le  sanzioni per inosservanza dell’uso dei dispositivi di protezione personale.  Sono  inoltre stati controllati  168 esercizi commerciali, due titolari sono stati sanzionati e per un locale è scattata la  chiusura provvisoria.

Le nuove regole in vigore da  lunedì 10 gennaio

Il Super Green è  sarà obbligatorio per accedere ad attività e servizi essenziali come i mezzi pubblici o per bere un caffe al bancone del bar. Di fatto, il Green pass rafforzato "supera" le zone a colori: le restrizioni valgono ovunque per i non vaccinati. L'unica eccezione è la zona rossa, dove i divieti saranno estesi a tutti.

Nello specifico, il Super Green pass è necessario per:

  • Utilizzo dei mezzi pubblici (a lunga e a breve percorrenza, compreso trasporto pubblico locale)
  • Accesso a alberghi, centri congressi e strutture ricettive
  • Partecipazione a sagre, fiere, feste conseguenti a cerimonie civili e religiose (matrimoni, battesimi)
  • Accesso a impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici
  • Accesso a servizi di ristorazione (anche all’aperto)
  • Consumo al bancone in bar e ristoranti
  • Accesso a palestre,  piscine, centri natatori, sport di squadra e i centri benessere anche all’aperto
  • Accesso centri culturali, centri sociali e ricreativi per le attività all’aperto

A questo link è disponibile la tabella aggiornata delle attività consentite nelle varie zone colore.

E chi non possiede il Super Green pass?

Per chi non possiede un Super Green pass da vaccinazione o guarigione da coronavirus, inizia un vero e proprio lockdown in quanto, di fatto, è consentito solo andare a lavorare e fare la spesa (oltre che andare in farmacia). Le restrizioni, però, non finiscono qui: da febbraio saranno pieni anche gli effetti del decreto del 5 gennaio 2022, che impone l'obbligo vaccinale (anche per andare a lavoro) per tutti gli italiani che hanno più di 50 anni (compresi).

Cambiano di nuovo le regole, il calendario dei nuovi obblighi

  • 1 febbraio 2022

Scatta la sanzione di 100 euro per gli over 50 che non si sono vaccinati.

Obbligo di Green pass base per entrare in uffici pubblici, poste, banche e negozi.

Durata del Green pass vaccinale ridotta a 6 mesi.

  • 15 febbraio 2022

Obbligo di Green pass rafforzato per tutti i lavoratori (pubblici e privati) e liberi professionisti di almeno 50 anni.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie