Cultura

Missaglia: la biblioteca presta i libri a domicilio

Il servizio è gratuito e riservato ai cittadini di Missaglia (con priorità ad anziani, persone sole, famiglie con bambini o disabili e studenti iscritti alla biblioteca)

Missaglia: la biblioteca presta i libri a domicilio
Casatese, 22 Aprile 2020 ore 13:58

La lettura è un’attività molto importante per tanti cittadini e lo è diventata ancora di più in questo periodo di quarantena per favorire il contenimento del Coronavirus. Per questa ragione il Comune di Missaglia, in collaborazione con la biblioteca del paese, ha deciso di istituire un servizio gratuito di consegna a domicilio dei libri riservato ai missagliesi.

LEGGI ANCHE: Bellavite si reinventa e realizza… mascherine

Il servizio gratuito erogato dalla biblioteca

L’iniziativa (resa possibile dagli sforzi congiunti dell’assessore alla Cultura Donatella Diacci, dell’assessore ai Servizi Sociali Laura Pozzi e dal personale della biblioteca) si pone l’obiettivo di consentire ai lettori di usufruire di nuovi libri in queste settimane di isolamento. Il tutto con un occhio di riguardo per le fasce della popolazione che hanno maggiormente bisogno di poter accedere liberamente alle risorse culturali: lettori assidui, anziani, studenti di tutte le età e genitori che utilizzano regolarmente i libri della biblioteca come supporto didattico per i loro figli.

Libri, dvd e riviste direttamente a casa

L’opportunità è indirizzata unicamente ai residenti nel Comune di Missaglia con un’ottica di priorità ad anziani, persone sole, famiglie con bambini o disabili e studenti iscritti alla biblioteca.  Sarà possibile farsi recapitare libri, dvd e riviste presenti in biblioteca a Missaglia scegliendoli direttamente dal catalogo on line. Effettuata la scelta, si potrà inviare una mail a biblioteca@comune.missaglia.lc.it o, in alternativa, telefonare allo 039 920 13 66, indicando il materiale che si desidera ricedere e i propri dati (Nome,cognome, data di nascita, indirizzo, telefono). Le bibliotecarie, munite di guanti e mascherine, effettueranno anche il ritiro del materiale da rendere in prestito al momento della consegna. Verranno inoltre comunicati il giorno e l’ ora in cui passeranno, in modo tale che i cittadini (soprattutto gli anziani) sappiano che nessun altro oltre alle bibliotecarie stesse è autorizzato alla distribuzione. I libri, nel rispetto delle distanze di sicurezza previste, verranno consegnati in sacchetti o buste chiuse e verranno lasciati al cancello o alla porta delle abitazioni. Il materiale da restituire dovrà essere anch’esso chiuso in un apposito sacchetto.

 

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia