Casatenovo

Marco Cazzaniga è il nuovo direttore della Scuola di Musica Guarnieri del Consorzio Villa Greppi

Cazzaniga raccoglie il testimone da Massimo Mazza, alla guida della scuola dalla sua fondazione

Marco Cazzaniga è il nuovo direttore della Scuola di Musica Guarnieri del Consorzio Villa Greppi
Casatese, 19 Settembre 2020 ore 14:25

Il Maestro Marco Cazzaniga è il nuovo direttore della Scuola di Musica A. Guarnieri del Consorzio Brianteo Villa Greppi. L’incarico è stato ufficializzato nella serata di mercoledì 16 settembre nel corso della prima riunione del corpo docenti per l’anno scolastico 2020/2021, per il quale sono aperte le iscrizioni. Brianzolo con alle spalle una lunga esperienza in ambito sia musicale che formativo, dal 2017 Cazzaniga è docente di chitarra classica nella stessa scuola che ha sede a Villa Mariani, a Casatenovo, e raccoglie il testimone da Massimo Mazza, alla guida dell’Istituto sin dalla sua fondazione.

Marco Cazzaniga: il suo curriculum

Un legame, quello tra Cazzaniga a la Guarnieri, che ha radici molto profonde: è proprio tra le mura della Scuola,e grazie ai corsi dei maestri Patrizia Rebizzi (chitarra), Simone Fontanelli e Mario Gioventù (musica d’insieme) e Massimo Mazza (armonia), che l’attuale direttore ha iniziato la sua formazione musicale. Un percorso che l’ha in seguito portato a diplomarsi in chitarra classica con il massimo dei voti al conservatorio “B. Maderna” di Cesena, a insegnare in diversi istituti musicali e scuole del territorio, dall’Istituto A. Greppi di Monticello al G. Fumagalli di Casatenovo, e a dirigere tre diversi Laboratori Lizard a Malgrate, Seregno e Lecco. E ancora, in un curriculum corposo, la carriera di musicista in molte formazioni, ricoprendo, tra gli altri, il ruolo di chitarrista, corista e arrangiatore negli Emilio e gli Ambrogio, gruppo che dal 2007 si impegna nel divulgare il teatro-canzone lombardo.

Cazzaniga: “La Scuola guarnieri è un’eccellenza”

“La Scuola di Musica A. Guarnieri del Consorzio Villa Greppi – ha sottolineato il neo direttore – è un’eccellenza che, proprio per questo, va adeguatamente valorizzata. Nelle aule del nostro Istituto prestano servizio docenti di altissimo livello, spesso insegnanti di Conservatorio e musicisti in prestigiose orchestre. È importante, quindi, comprendere e trasmettere l’alto valore formativo di un Istituto dall’offerta ampia e diversificata”.

La soddisfazione di Marta Comi

“Desidero salutare a nome del Consorzio Villa Greppi questo passaggio di testimone alla guida della nostra Scuola di musica – ha commentato la Presidente del Consorzio Marta Comi – con un grande ringraziamento al direttore uscente, il M. Massimo Mazza, che ha guidato la scuola per oltre 30 anni e che ha costruito, insieme ai suoi docenti, una realtà di altissimo valore culturale, che ha offerto e offre ai cittadini del nostro territorio opportunità di crescita, di confronto, di relazione. Una realtà che, grazie al suo intenso e serio lavoro, ha davanti a sé un futuro ancora più grande da costruire. Al nuovo direttore, il Maestro Marco Cazzaniga, rivolgo un sincero augurio di buon lavoro, certa che porterà novità positive e che saprà anche mettersi in ascolto della comunità di docenti e allievi che ogni giorno lavorano e studiano nella nostra scuola”.

Il commento di Massimo Mazza

“Negli anni trascorsi a Casatenovo come direttore della Scuola di Musica – ha aggiunto Massimo Mazza – ho potuto lavorare con veri musicisti, sia pensando ai colleghi che ai tanti allievi passati in Scuola. Decine e decine di Diplomi di Conservatorio ottenuti da ragazzi che hanno fatto della Musica la loro professione e che ora suonano in tutto il mondo: dalla Francia all’Australia, dalla Scozia alla Bulgaria. Non è stato difficile individuare in Marco Cazzaniga il musicista e la persona in grado di tener viva l’identità della Scuola nel lavorare per adattarne la fisionomia alle nuove richieste della formazione e del mondo della musica. Un compito non certo facile che il Maestro Cazzaniga e Fondazione Luigi Clerici, che gestirà la Scuola per i prossimi anni, sono certo – conclude – affronteranno nei modi e con gli strumenti più adatti”.

3 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia