Cronaca
sanzioni salate

La Guardia di Finanza scova lavoratori "in nero" nel Comasco

L'operazione dei Finanzieri della Compagnia di Erba.

La Guardia di Finanza scova lavoratori "in nero" nel Comasco
Cronaca Lago, 22 Ottobre 2021 ore 16:47

Doppia sanzione per una pizzeria ad Arosio e una struttura ricettiva di Carimate, in provincia di Como, dopo un controllo della Guardia di Finanza della Compagnia di Erba.

Una pizzeria e una struttura ricettiva denunciati dalla Guardia di Finanza

In una pizzeria da asporto di Arosio, tre lavoratori “in nero” sui sette presenti, impiegati con mansioni di cassiere, consegne a domicilio e confezionamento. Sono state elevate sanzioni che, se sanate entro 120 giorni dalla contestazione, ammontano a 5.400 euro, altrimenti potranno raggiungere la somma massima complessiva di 43.800 euro.

Parallelamente, in una struttura ricettiva di Carimate, i militari del Reparto hanno scoperto un lavoratore addetto al riassetto camere privo della prevista regolarizzazione. Anche per questa violazione, sono state elevate sanzioni per 1.800 euro, se pagate nel termine minimo di 120 giorni, altrimenti la somma potrebbe toccare la cifra culmine di 10.800 euro.

Essendo stata superata, in entrambi i casi, la soglia del 20% dei lavoratori in nero sugli impiegati totali, è stata inviata all’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Como-Lecco l'apposita segnalazione per procedere alla sospensione dell’attività nei confronti dei due esercenti.

Necrologie