Case di riposo

La Cisl Monza Brianza Lecco denuncia: “Rsa, accessi complicati, posti scoperti e aumenti in vista”

Secondo la Cisl Monza Brianza Lecco "ora c’è in vista un aumento tra i due e gli otto euro sulla retta giornaliera. Un incremento dovuto appunto alle spese (mascherine, operazioni di sanificazione, ecc.) legate alla pandemia".

La Cisl Monza Brianza Lecco denuncia: “Rsa, accessi complicati, posti scoperti e aumenti in vista”
Meratese, 04 Agosto 2020 ore 15:54

“Prima c’erano lunghe liste d’attesa per la mancanza di posti disponibili nelle residenze sanitarie assistenziali della Brianza. Ora, dopo la tempesta coronavirus che nel settore ha avuto conseguenze drammatiche, il problema è l’opposto: le rsa del territorio hanno in media 20-30 posti scoperti. Anche perché le procedure d’ingresso per i nuovi ricoverati sono diventate complicate e comportano un’attesa di 40-50 giorni. Un aspetto che aggrava una situazione già decisamente difficile, sia per i gestori delle case di riposo, costretti a fare i conti anche con un drastico calo delle entrate economiche, sia per i famigliari di chi è in attesa di un posto. Per questo motivo, i sindacati dei pensionati Fnp Cisl, Spi Cgil, Uilp Uil hanno già organizzato tre presidi davanti alla sede della Regione Lombardia. Hanno anche chiesto un incontro con i responsabili delle rsa brianzole e dell’Ats Monza Brianza Lecco.”. Questa la denuncia della Cisl Monza Brianza Lecco.

LEGGI ANCHE Indagine di sieroprevalenza del Ministero: a Lecco 3,5% di positivi agli anticorpi del Covid, a Bergamo 24%

La Cisl Monza Brianza Lecco denuncia: “Rsa, accessi complicati, posti scoperti e aumenti in vista”

In base a una ricerca svolta dalla Fnp Cisl, su 68 rsa monitorate, i posti letto abilitati sono 6.079 su una popolazione con un’età superiore ai 65 anni composta da 275.278 persone. La media regionale è di 28,2 posti letto ogni 100 anziani residenti. L’Ats Monza Brianza Lecco ha la dotazione più bassa con 22 posti letto.

“In questa fase – spiega Beppe Saronni, segretario Fnp Cisl Monza Brianza Lecco – stiamo chiedendo alla Regione Lombardia di rendere più snelle le procedure d’ingresso e che alle rsa vengano rimborsati i costi legati all’emergenza Covid. Tante persone, inoltre, si rivolgono ai sindacati evidenziando l’impossibilità di visitare i propri parenti. Noi chiediamo che le visite nelle rsa vengano consentite”.

I costi

Poi c’è il capitolo costi. Secondo la Cisl Monza Brianza Lecco “ora c’è in vista un aumento tra i due e gli otto euro sulla retta giornaliera. Un incremento dovuto appunto alle spese (mascherine, operazioni di sanificazione, ecc.) legate alla pandemia”.

I dati

Al 31 dicembre 2019, i posti letto autorizzati-abilitati nelle rsa lombarde erano complessivamente 64.431, con un incremento di 951 unità rispetto all’anno precedente. Ma cala nuovamente il numero posti-letto contrattualizzati, cioè riconosciuti dalla Regione e  finanziati parzialmente dal Fondo sanitario regionale, sempre fermi a quota 57.603. Il calo rispetto ai due anni precedenti è stato di 901 unità. La Regione contribuisce al pagamento della retta giornaliera in base alle condizioni dell’ospite: si va dai 29 euro per i degenti meno gravi ai 52 euro per i malati di Alzheimer.

La Fnp Cisl ha esaminato i costi in Lombardia e ha riscontrato notevoli differenze: nell’Ats Montagna la retta minima media è di 51,22 euro, mentre nell’Ats Metropolitana di Milano la retta media massima raggiunge i 93,40 euro. Nell’Ats Monza Brianza Lecco la retta minima è di 70,83 euro. Ma la domanda, spinta dall’invecchiamento progressivo della popolazione, è comunque in crescita. Molte rsa hanno aumentato i posti letto solventi, quelli a totale carico del ricoverato e della sua famiglia.

In Lombardia, nel 2019, sono aumentati di 1.742 unità, toccando quota 7.102. Nel territorio di competenza dell’Ats Monza Brianza Lecco, si è passati dai 289 del 2018 agli 837 dell’anno successivo.

La Cisl confederale è impegnata accanto a Fnp nel sostenere richieste e rivendicazioni, “Consapevole – sottolinea Mirco Scaccabarozzi, segretario generale Cisl Monza Brianza Lecco – del carattere cruciale delle politiche inerenti le persone anziane e fragili, che investono direttamente e appieno le dinamiche familiari e lavorative”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia