Cronaca
Decisione di Fim Cisl e Fiom Cgil

Grave infortunio sul lavoro, i sindacati proclamano lo sciopero

Il ferito nell'incidente avvenuto a Cortenova, in Valsassina, è un giovane di Caprino Bergamasco.

Grave infortunio sul lavoro, i sindacati proclamano lo sciopero
Cronaca Valle San Martino, 08 Luglio 2021 ore 09:07

Due ore di sciopero alla fine di ogni turno come forma di sensibilizzazione sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro. A proclamarlo, con una nota congiunta, sono le sigle metalmeccaniche Fim Cisl e Fiom Cgil insieme alle Rsu dell'azienda Pfa, in seguito all'infortunio sul lavoro accaduto a Cortenova, nel quale è rimasto schiacciato e gravemente ferito un ragazzo di Caprino Bergamasco.

Due ore di sciopero

"Innanzitutto vogliamo esprimere la nostra vicinanza al lavoratore e ai suoi familiari nella speranza che tutto si possa risolvere per il meglio - si legge nella nota delle due sigle sindacali - Come rappresentanze sindacali ormai da mesi stiamo sollecitando l’azienda sul tema della salute e sicurezza, riuscendo a strappare un incontro ufficiale solo per la giornata dell'8 luglio, alle ore 17: in queste ore abbiamo anche chiesto all’azienda di anticipare l’incontro, ricevendo risposta negativa". Di qui la decisione di scioperare per due ore alla fine di ogni turno nella giornata di oggi, giovedì 8 luglio.

Grave dopo l'infortunio sul lavoro

L'infortunio sul lavoro è accaduto nella serata di martedì 6 luglio. Secondo la ricostruzione dei fatti il giovane di 23 anni, residente a Caprino Bergamasco, sarebbe caduto per diversi metri riportando importanti traumi dopo essere stato schiacciato da alcuni profilati di metallo. La richiesta di aiuto è scattata intorno alle 21.45. Ingente la mobilitazione di uomini e mezzi di soccorso. Sul posto sono inizialmente intervenuti i volontari del Soccorso di Introbio sull'ambulanza e gli uomini del 118 sull'auto medica. Non solo ma a Cortenova si sono precipitati anche i Vigili del Fuoco che hanno aiutato i sanitari a rimuovere il materiale e a liverare il giovane. Il ragazzo è ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Varese.

Necrologie