Lutto

Galbiate in lutto, morto l’ex assessore Di Giugno

Ragioniere del Comune, Golfari lo volle al Pirellone. Gestì il bilancio nella Giunta del sindaco Valsecchi.

Galbiate in lutto, morto l’ex assessore Di Giugno
Lecco e dintorni, 25 Marzo 2020 ore 21:29

Un’altra vittima dell’epidemia a Galbiate: è morto Giuseppe Di Giugno ex assessore negli anni Settanta con il sindaco Edoardo Valsecchi ma anche un prezioso collaboratore della Parrocchia.

Di Giugno vittima del virus

La notizia della scomparsa di Di Giugno si è risaputa in paese questa mattina. Aveva 73 anni e, a causa del  coprifuoco decretato per contenere la letale epidemia in atto,  come purtroppo sta accadendo a tante persone, si è spento in isolamento in ospedale, senza il conforto dei propri famigliari accanto. Né potranno ora darsi le esequie nelle quali avrebbe ricevuto il meritato tributo di quanti lo hanno conosciuto e apprezzato per il suo impegno per la comunità galbiatese.

Ragioniere del Comune, Golfari lo volle in Regione

Di Giugno, ragioniere, aveva iniziato la propria carriera nella pubblica amministrazione nell’ufficio  della Ragioneria del Comune di Galbiate. A metà degli Anni Settanta il presidente della Regione Lombardia Cesare Golfari, già sindaco di Galbiate (dal 1960 al 1970), aveva “comandato” (questo il termine nel gergo amministrativo dell’epoca) lui e Renato Corti (poi divenuto sindaco di Galbiate) di trasferirsi a lavorare al Pirellone. Qui Di Giugno ha maturato una lunga carriera di funzionario, arrivando a rivestire il ruolo di segretario della Giunta esecutiva regionale.

Assessore, gestì l’acquisizione di Villa Serena

Nel contempo, dal 1975 al 1980 fu assessore al Bilancio con il sindaco Valsecchi. “Ho perso un amico, un compagno di viaggio, un validissimo collaboratore”  lo ricorda l’ex primo cittadino – Di Giungo è stato un amministratore attento e rigoroso, una persona di alte doti morali e grandi capacità professionali. Ebbe in carico la gestione economica  del nostro Comune in un momento difficile. All’epoca la Regione aveva trasferito la competenza della casa di risposo Villa Serena al nostro Municipio, unificandone i bilanci in un’unica gestione. Dobbiamo alla scrupolosa direzione di Di Giugno se siamo riusciti nell’impresa”.

L’impegno in oratorio

Di Giugno è stato una spalla preziosa anche per la Parrocchia di Galbiate, alla quale ha sempre messo a disposizione la sua esperienza economica amministrativa dedicandosi in particolare all’oratorio.

Il cordoglio dell’ex sindaco Valsecchi

“Questo flagello senza precedenti ci preclude la possibilità di dire addio agli amici e confortare i loro famigliari. E questa è una cosa terribile per tutti” l’addolorata riflessione di Valsecchi. “L’unica consolazione che ci resta in questo momento é di poter ricordare insieme, anche se a distanza, con affetto, amicizia e riconoscenza chi all’improvviso  non c’è più. E speriamo che questa tremenda esperienza ci insegni a dedicare più  tempo e abbracci  ai nostri cari”.

TORNA ALLA HOME PAGE 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia