Cronaca
Merate

Diretta facebook in pandemia: chiesti sei mesi per il sindaco Panzeri

La sentenza è attesa per il 27 settembre

Diretta facebook in pandemia: chiesti sei mesi per il sindaco Panzeri
Cronaca Meratese, 04 Luglio 2022 ore 16:45

Sei mesi. A tanto ammonta la richiesta formulata dal pubblico ministero Mattia Mascaro nei confronti del sindaco di Merate Massimo Panzeri, a processo ormai da diversi mesi a causa delle frasi pronunciate con superficialità durante una diretta Facebook il 3 maggio 2020, in piena pandemia.

Diretta facebook in pandemia: chiesti sei mesi per il sindaco di Merate

Il borgomastro, «bersagliato» dalle domande tramite social da parte dei cittadini, si era infatti lasciato scappare alcune espressioni che hanno prefigurato il reato di istigazione a disobbedire le leggi (Chiunque pubblicamente istiga alla disobbedienza delle leggi di ordine pubblico, ovvero all'odio fra le classi sociali, e' punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni).

Oggi, lunedì 4 luglio 2022, è giunta la richiesta di condanna da parte del Pubblico ministero, una tesi ovviamente contestata dagli avvocati Elena Ammannato ed Elena Barra, difensori di Panzeri, che hanno contestato l’insussistenza dell'elemento oggettivo e l’assenza di dolo.

contagi il sindaco di merate
Il sindaco di Merate
Massimo Panzeri

La sentenza è attesa per il 27 settembre. Sulla vicenda il sindaco non ha voluto rilasciare dichiarazioni.

LEGGI ANCHE 

Merate, la minoranza accusa: "Il sindaco invita ad aggirare le norme sulla Fase 2"

Diretta Facebook con "scivolone" sulle norme della Fase 2, Panzeri attaccato nuovamente

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie