Solidarietà

Coronavirus: Acel Energie in prima linea a fianco degli Ospedali di Merate e Lecco

Contributo straordinario di liberalità 50 mila Euro a favore dei presidi ospedalieri della provincia di Lecco

Coronavirus: Acel Energie in prima linea a fianco degli Ospedali di Merate e Lecco
Cronaca Meratese, 31 Marzo 2020 ore 15:41

Di fronte ad un’emergenza così drammatica come quella che stiamo tutti vivendo per effetto della diffusione del Covid-19 e che sta colpendo con violenza anche la provincia di Lecco, ACEL Energie intende confermare il proprio legame con questo territorio e la propria vicinanza alla comunità locale”. Ad affermarlo è Giovanni Priore, presidente di ACEL Energie, che continua: “Per questo motivo, in piena intesa con la capogruppo ACSM-AGAM, abbiamo deliberato di devolvere, attraverso la Fondazione Comunitaria del Lecchese, un contributo straordinario di liberalità 50 mila Euro a favore dei presidi ospedalieri della provincia di Lecco, per aiutare quanti – medici e infermieri – sono in prima linea nella cura delle persone positive al Covid-19 e ricoverate in situazione di grande difficoltà respiratoria. È una scelta di solidarietà concreta nei confronti del territorio che ospita la nostra sede e, al tempo stesso, un gesto che, simbolicamente, si indirizza anche ai territori di Varese, Como e Monza in cui siamo presenti con gli altri brand”. 

LEGGI ANCHE PrimaMerate, il nuovo sito del territorio

Acel Energie in prima linea a fianco degli Ospedali lecchesi nella lotta al Covid-19

“ACSM-AGAM è vicina ai territori nei quali opera con le aziende del gruppo. – sottolinea il vicepresidente di ACSM-AGAM, Marco Canzi -   E questa scelta conferma la vocazione anche sociale che essa intende esprimere nella sua attività quotidiana”.  “A tutti quanti sono impegnati in queste settimane sul fronte sanitario e a coloro che continuano a prestare il proprio servizio va il nostro più sincero ringraziamento. – conclude PrioreDa parte nostra, come Azienda, continuiamo a lavorare avendo adottato tutte le misure necessarie secondo le disposizioni legislative vigenti, per continuare ad assicurare il nostro servizio a favore dei nostri clienti”. 

 

Necrologie